• 24 Maggio 2024 23:23

Clinica della Coppia

Che l'amore è tutto è tutto quello che sappiamo dell'amore. Emily Dickinson

Effetti dell'alcol sulla coppia

Effetto dell’alcol sulla coppia


Problemi di coppia? Chiamaci


Secondo la teoria della compatibilità, la somiglianza  fra partners (Gonzaga et al, 2007), aumenta la probabilità che le coppie possano stabilire un rapporto reciprocamente soddisfacente.

La teoria della compatibilità riguarda sia i tratti di personalità, sia gli interessi condivisi (Acitelli et al, 2001;.. Houts et al, 1996) e predice soddisfazione, impegno, intimità di coppia e relazione duratura: insomma, una relazione di qualità. Al contrario, le coppie dissimili sperimentano più conflitti, relazioni difficili e ambivalenza nel rapporto (Houts et al., 1996).

Playlist dal Canale YouTube di Psicolinea.it

 

Crawford et al. (2002) hanno suggerito che la somiglianza tra le coppie implica maggiore tempo da trascorrere insieme in attività che producono una maggiore soddisfazione.

La propensione al bere dunque, alla luce di questa teoria, unisce o divide le coppie?

La ricerca dimostra che ci sono molte conseguenze per le coppie che bevono in modo disuguale (cioè solo uno dei due beve molto e l’altro poco) (Fischer e Wiersma, 2012).

Ad esempio, le coppie che bevono in modo disuguale riferiscono di avere una relazione di coppia di qualità inferiore (Mudar et al, 2001;. Roberts e Leonard, 1998; Wiersma et al., 2009). Questo dato è confermato da studi longitudinali, i quali hanno scoperto che il modo diverso di consumare alcol nelle coppie sposate è associato a maggiori problemi di relazione (Homish e Leonard, 2005, 2007)

Ad esempio, sembra che le coppie in cui uno beve e l’altro no, abbiano un rapporto di coppia addirittura peggiore di quelle in cui entrambi bevono molto, o non bevono affatto. Secondo alcune ricerche, se entrambi i partner bevono, questo non compromette la soddisfazione nel rapporto (Homish e Leonard, 2005, 2007).

Quanto alla tipologia delle coppie, si è visto che quelle sposate tendono a bere meno di quelle non sposate (Bachman et al, 1996;. Leonard e Mudar, 2003; Miller-Tutzauer et al, 1991;. Temple et al., 1991). 

Tra gli adulti più anziani, le coppie che bevevano in modo disuguale avevano maggiori possibilità di divorzio (Ostermann et al, 2005; Torvik et al, 2013) ed in particolare quando, nella coppia, a bere più dell’altro erano le donne (Leonard et al, 2013; Torvik et al, 2013).

 

Se sei in coppia hai bisogno di noi!

 

Si pensa che questo bere in modo diverso costituisca la base per maggiori conflitti che contribuiscono alla diminuzione della soddisfazione nella relazione (Fischer e Wiersma, 2012; Kurdek, 1993) e che possa ostacolare lo sviluppo dell’intimità e delle competenze necessarie per la crescita relazionale (Baumrind e della Mosella, 1985). 

La ricerca ha prodotto tuttavia anche risultati nettamente in contrasto con la teoria della compatibilità: si è visto in particolare che quando le coppie consumano grandi quantità di alcol, esse hanno un rischio maggiore di avere problemi relazionali (Roberts e Leonard, 1998; Wiersma et al., 2009).

L’uso di alcol è stato anche citato come uno dei motivi principali per la separazione o il divorzio (Amato e Previti, 2003; Halford e Osgarby, 1993;. Leonard et al, 2013) sia tra più giovani (Collins et al, 2007; Leonard et al.,2013) sia fra i più anziani (Ostermann et al, 2005)  soprattutto a causa di comportamenti violenti (Leadley et al, 2000; Wiersma et al, 2010).

A3


TERAPIE SESSUALI - CLINICA DELLA COPPIA

In uno studio del 2014 (Wiersma JD, Fischer JL) sono state esaminate le conseguenze dell’uso eccessivo di alcol nelle giovani coppie (età 18-26), cercando di capire come questi comportamenti potrebbero influenzare le relazioni e le propensioni individuali al bere in età più adulta (età 26-35),

Il periodo fra i 18 e i 26 anni, che nella letteratura in lingua inglese viene definito “giovane età adulta”, è un importante periodo di sviluppo che implica non solo la formazione e il mantenimento di nuove relazioni sentimentali, ma è anche un momento in cui molti giovani assumono comportamenti a rischio, come ad esempio il consumo di elevate quantità di alcol.

Il tasso più elevato di consumo di alcol nelle giovani coppie riguarda i partner maschili. Tra essi, gli sposati hanno riportato livelli più elevati di consumo di alcol e problemi conseguenti all’uso di questa sostanza (incidenti, controlli della polizia ecc.)  rispetto a partner maschili conviventi.

Le donne hanno riportato livelli molto più bassi di consumo di alcol rispetto agli uomini, indipendentemente dal tipo di relazione sentimentale in cui erano coinvolte.

In questa ricerca le coppie in cui entrambi i partner bevono pesantemente e frequentemente è apparso il più devastante per le donne, per quanto riguarda i problemi correlati all’uso di alcol. Il bere nelle stesse modalità non è insomma apparsa una misura così protettiva per la stabilità del rapporto, come evidenziato nelle ricerche precedenti.

In conclusione,

  • Gli uomini possono avere gravi problemi di alcol in età più avanzata soprattutto quando si accoppiano con partner che non bevono;
  • Le donne hanno i più gravi problemi correlati all’uso di alcol quando nella relazione entrambi i partner bevono in modo congruente, cioè quando bevono entrambi molto e di frequente.
  • A livello di coppia i rischi alcol-correlati e le probabilità di divorzio sembrano essere più elevati in coloro che hanno cominciato a bere da giovani in un rapporto di coppia in cui entrambi i partner bevevano pesantemente.

Dr. Giuliana Proietti


Problemi di coppia? Chiamaci

Fonte:
Wiersma JD, Fischer JL. Young Adult Drinking Partnerships: Alcohol-Related Consequences and Relationship Problems Six Years Later. Journal of Studies on Alcohol and Drugs. 2014;75(4):704-712.

Facebook Clinica della Coppia


CLINICA DELLA COPPIA
è su Instagram




LGBT friendly
La Dr.ssa Giuliana Proietti presta la sua attività professionale su Clinica della Coppia
come Direttrice Scientifica e Terapeuta Senior

Immagine:
Freepik

Di Dr. Giuliana Proietti

Psicologa Psicoterapeuta Sessuologa di Ancona ● Attività libero professionale, prevalentemente online ● Saggista e Blogger ● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale ● Conduzione seminari di sviluppo personale ● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici ● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità. Sito personale: www.giulianaproietti.it La Dr.ssa Giuliana Proietti presta la sua attività professionale su Clinica della Coppia come Direttrice Scientifica e Terapeuta Senior.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *