• 25 Maggio 2024 20:03

Clinica della Coppia

Che l'amore è tutto è tutto quello che sappiamo dell'amore. Emily Dickinson

Uomo galante, per bene… Consulenza online

DiDr. Giuliana Proietti

Nov 11, 2015
Uomo galante, per bene... Consulenza online

Uomo galante, per bene… Consulenza online

Dr. Giuliana Proietti Consulenza online

CONSULENZA ON LINE
A cura di:
Dr. Giuliana Proietti
Psicoterapeuta Sessuologa
Tel. 347 0375949
www.giulianaproietti.it

 

Buongiorno,sono separata da un anno da una convivenza…ultimamente ho conosciuto un uomo di 40 anni in una chat. eravamo molto in sintonia, lui rallegrava le mie giornate ,spesso ci sentivamo al telefono era molto”affettuoso” il desiderio di vederci era molto da parte di entrambi..cosi è successo..uomo galante e per bene,..sono rimasta da lui quella notte…ma qualcosa non è andato..nel senso che c’è stato un approccio troppo diretto ,senza né dire, né parlare. L’ ho trovato nudo in mutande con mio conseguente attacco di panico. Finito “l’amplesso”..lui mi dice che è stato bene con me ..altrettanto chiede a me..ma io non riesco ad essere sincera e dirgli che mi sono mancate le affettuosità che generalmente riscontravo in chat…Glielo accenno l’indomani e lui mi risponde che io faccio troppi pensieri e che è presto per capire.Ci rivediamo dopo una settimana..sembra andare meglio..ma invece l’indomani mattina le mie sensazioni sono di freddo glaciale..Gliene riparlo al telefono ..ma lui dice che in quel momento è impegnato e non mi richiama piu..io comunque ho cercato un confronto..ma senza fargli capire molto in quanto non sono riuscita ad essere diretta nelle mie domande…lui continua a ripetermi che mi trova una bella persona,che è stato bene con me ,ma continua a non capire ME e cosa voglio dirgli ..Non è la prima volta che mi capita di avere queste difficoltà nel relazionarmi con le persone di fronte a una difficoltà…e cosi mi rivolgo a lei per un consiglio..devo realmente andare da un psicologo a fare terapia…ho letto qualcosa al riguardo..e ho scoperto che in parte il mio problema dipende dalla mia infanzia.

A20

Gentilissima,

L’immagine che illustra questo post mi sembra la giusta risposta alla sua lettera: un uomo intelligente ti aprirà la mente, un uomo bello ti aprirà gli occhi, un gentiluomo ti aprirà il cuore. Credo che questo “signore” che ha conosciuto sia in realtà tutt’altro che galante e per bene.

Non capisco sinceramente perché lei, dopo aver vissuto questa squallida storia, voglia oltre tutto colpevolizzarsi, risalendo a problemi della sua infanzia… Lei ha semplicemente incontrato un donnaiolo, dissoluto e gaudente e, purtroppo, ha ceduto alle sue false attenzioni.

Non credo proprio che lui non capisca cosa lei vorrebbe dirgli, ma non riesce a dirgli. Diciamo che probabilmente lui non ha alcun interesse nel voler capire. Le auguro di essere più fortunata la prossima volta. Il suggerimento è quello di non fermarsi alle apparenze.

Non bastano due complimenti per essere galanti, non bastano due parole affettuose per essere per bene. Cerchi di stimarsi e valorizzarsi di più.

Buona fortuna.

Dr. Giuliana Proietti


Problemi di coppia? Chiamaci


LGBT friendly
La Dr.ssa Giuliana Proietti presta la sua attività professionale su Clinica della Coppia
come Direttrice Scientifica e Terapeuta Senior

Di Dr. Giuliana Proietti

Psicologa Psicoterapeuta Sessuologa di Ancona ● Attività libero professionale, prevalentemente online ● Saggista e Blogger ● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale ● Conduzione seminari di sviluppo personale ● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici ● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità. Sito personale: www.giulianaproietti.it La Dr.ssa Giuliana Proietti presta la sua attività professionale su Clinica della Coppia come Direttrice Scientifica e Terapeuta Senior.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *