• 25 Maggio 2024 19:53

Clinica della Coppia

Che l'amore è tutto è tutto quello che sappiamo dell'amore. Emily Dickinson

Cosa avresti voluto sapere da tua madre?

DiDr. Giuliana Proietti

Apr 27, 2011
Cosa avresti voluto sapere da tua madre?

Cosa avresti voluto sapere da tua madre?

Terapie Online Giuliana Proietti

La psicoanalista Joyce McFadden, tramite un sito Internet, ha posto a centinaia di donne questa domanda: cosa avresti voluto sapere di/da tua madre, e non hai mai avuto il coraggio di chiederle?  La metà delle partecipanti allo studio ha dichiarato che avrebbe voluto sapere di più sulla sessualità delle proprie madri.

Cosa avresti voluto sapere da tua madre?Ecco alcune delle domande che, nella ricerca della McFadden, le figlie avrebbero voluto fare alla propria madre:

– Hai mai amato nessuno come poi hai amato il papà?
– Perché sei rimasta insieme a mio padre?
– Perché non ci hai mai detto che hai sposato mio padre dopo che era nato mio fratello?
– Sei rimasta soddisfatta, emotivamente e sessualmente, nelle tue relazioni sentimentali?
– Perché non ha mai avuto una relazione dopo la malattia del papà?
– Hai mai abortito?

Nel libro “Your Daughter’s Bedroom” (La stanza da letto di tua figlia), la McFadden esplora il grande valore della condivisione di questi segreti intimi fra donne – anche quando è scomodo farlo.

Capire le nostre madri, dice la psicoanalista, è fondamentale per la comprensione di noi stesse.

A32/A11

Per una madre tuttavia, anche per colei che prepara la figlia allo sviluppo puberale e alle cose della sessualità, può non essere facile parlare con disinvoltura di particolari molto privati ​​della propria vita sessuale, se l’interlocutore è la propria figlia. Oltre agli inevitabili imbarazzi, la madre potrebbe voler evitare di raccontare alcune cose, per proteggere la figlia e non provocarle inutili traumi, specie per alcuni aspetti piuttosto spinosi della propria vita di coppia (ad esempio, raccontando i tradimenti, fatti e subiti).

Non tutte le donne sono così curiose su questi aspetti della vita della propria madre, ma soprattutto non tutte sono effettivamente pronte a ricevere questo genere di confidenze. Per prima cosa dunque, consiglia la psicoanalista, prima di iniziare un discorso del genere con la propria madre occorre essere sicure di aver considerato tutti i rischi del caso, perché parlando di questi argomenti si può venire a conoscenza di fatti e particolari inattesi e sconvolgenti. Se però il desiderio di conoscere è forte, in quanto il passato della propria madre può essere sentito come una guida, un modello, anche per capire molte cose di sé stesse e della propria vita sessuale, e oltre tutto ci si accorge che anche la propria madre sarebbe contenta di parlare di sé, occorre scegliere il modo giusto per cominciare questa conversazione così intima.


Le relazioni felici Clinica della Coppia

Lo si può fare – dice ancora la McFadden – partendo da una banale conversazione della vita quotidiana (ad esempio  parlando di un film sulla coppia, o di un amico di famiglia che sta attraversando la fase della separazione e del divorzio): in questo modo tutto verrà più naturale.

Non tutte le madri tuttavia sono disponibili a soddisfare queste curiosità delle figlie, ovviamente. In questo caso il loro desiderio di privacy deve essere rispettato e certe domande troppo intime non vanno semplicemente poste, neanche da una figlia “curiosa” e in cerca di sé stessa. Anche i genitori, così come i figli, hanno diritto alla loro privacy.

Fonte:Women wonder about their mom’s sexuality, CNN

Dr. Giuliana Proietti


Problemi di coppia? Chiamaci


L'importanza di stare bene con se stessi
per migliorare il rapporto di coppia

Come vivere bene anche se in coppia

Qualche argomento del libro:

  • Comunicazione e dialogo nella coppia
  • Ascolto e comprensione
  • Praticare la gratitudine
  • Complicità e condivisione
  • Non dare per scontato il sentimento e il rapporto

Scritto dai fondatori della Clinica della Coppia.
Online, o nelle migliori librerie.

Link:

The Oprah Show

Womensrealities.com

Jocyce McFadden

Video della McFadden (inglese)

Immagine
Pexels

Playlist dal Canale YouTube di Psicolinea.it

 


LGBT friendly
La Dr.ssa Giuliana Proietti presta la sua attività professionale su Clinica della Coppia
come Direttrice Scientifica e Terapeuta Senior

Di Dr. Giuliana Proietti

Psicologa Psicoterapeuta Sessuologa di Ancona ● Attività libero professionale, prevalentemente online ● Saggista e Blogger ● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale ● Conduzione seminari di sviluppo personale ● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici ● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità. Sito personale: www.giulianaproietti.it La Dr.ssa Giuliana Proietti presta la sua attività professionale su Clinica della Coppia come Direttrice Scientifica e Terapeuta Senior.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *