• 13 Luglio 2024 7:24

Clinica della Coppia

Che l'amore è tutto è tutto quello che sappiamo dell'amore. Emily Dickinson

La funzione del bacio nella relazione di coppia

La funzione del bacio

La funzione del bacio nella relazione di coppia


Dr. Giuliana Proietti
Tel. 347 0375949
Psicoterapeuta Sessuologa
Ancona, Civitanova Marche, Fabriano, Terni, Online
Costo Terapia 90 in presenza, 60 online

Tutte le società umane conoscono il corteggiamento e questo sembra dimostrare la sua utilità per permettere la valutazione dei potenziali partner, per mantenere un rapporto affettuoso nella coppia, o avviare i rapporti sessuali (Eibl-Eibesfeldt, 1972; Fisher, 1982; Miller , 2001).

Il “bacio romantico”, cioè quello che viene dato bocca-a-bocca, fa parte di questi comportamenti di corteggiamento, comuni a più del 90% delle culture conosciute (Eibl-Eibesfeldt, 1972; Kirshenbaum, 2011). Nelle poche società in cui il contatto bocca a bocca è sconosciuto, i due partner si “baciano” in altro modo, ad esempio nel contatto faccia a faccia, che include l’odorarsi, lo sfregarsi, il leccarsi (Fisher, 1992 ; Ford & Beach, 1951). In effetti, vi sono testimonianze del bacio, sia in forma narrativa sia pittorica, già negli antichi testi indù o nelle pitture murali dell’antico Egitto, in cui il “bacio” è spesso rappresentato da un partner che si sfrega sul viso dell’altro, lo lecca o ne inala il profumo  (Parkinson, 1999).

A14

La presenza storica e culturale del bacio nelle relazioni sessuali suggerisce che esso potrebbe essere utile nel contesto dell’accoppiamento umano. Si pensa che questo contatto intimo potrebbe servire per una potenziale valutazione del partner, utilizzando indizi feromonali, per valutare la compatibilità genetica (Wedekind, Seebeck, Bettens, e Paepke, 1995), lo stato di salute generale (Durham, Malloy, e Hodges, 1993 e Thornhill e Gangestad, 1999), o la fase del ciclo mestruale e della fertilità (Thornhill et al., 2003). Altri ricercatori hanno suggerito che il bacio potrebbe essere di aiuto nella valutazione del partner attraverso il campionamento di segnali gustativi semiochimici presenti negli oli della pelle e nella saliva (Durham et al, 1993;. Nicholson, 1984).

Una seconda possibilità è che gli alti livelli di stimolazione fisiologica indotti dal baciare possano essere utili nell’elevare i livelli di eccitazione, preparando il corpo al coito, aumentando così la probabilità che un incontro romantico si traduca in un rapporto sessuale (Byers & Heinlein, 1989; de Graaf, Vanwesenbeeck, Meijer, Woertman, e Meeus, 2009; Zuckerman, 1971). Anche senza il contatto diretto bocca a bocca, il solo odorarsi potrebbe alzare i livelli di eccitazione attraverso vie semiochimiche olfattive che coinvolgono composti come androstenone e androstenolo (Grammer, Fink, & Neave, 2005; Thorne, Neave, Scholey, Moss, e Fink , 2002). Una terza possibilità è che il bacio romantico, insieme ad altre forme di contatto fisico diretto, svolga un ruolo nello sviluppare sentimenti di attaccamento e quindi possa permettere di comprendere il livello di soddisfazione provato nel rapporto col partner (Floyd et al, 2009;. Grewen, Girdler, Amico, e Light 2005; Gulledge, Gulledge, e Stahmannn, 2003; Heiman et al, 2011;. Luce, Grewen, e Amico, 2005).

Stiamo organizzando il Festival della Coppia
edizione estiva
www.festivaldellacoppia.it

Le prostitute spesso si rifiutano di baciare i clienti sulla bocca, perché questo comportamento sembra loro “troppo intimo” o riguarda troppo marcatamente “il desiderio e l’amore per l’altra persona” (Brewis e Linstead, 2000). Il bacio può fungere da segnale sociale e psicologico di impegno tra i due partner, data la disponibilità delle persone ad esporsi, per un bacio, a potenziali rischi per la salute (…Ma chi ci pensa in certi momenti??), come ad esempio l’influenza, il virus herpes simplex o la meningite da meningococco (Cowan et al, 2002;. Guerrero & Andersen , 1991; Schoch-Spana, 1992;. Tully et al, 2006).

La ricerca suggerisce che gli esseri umani diventano molto più esigenti nella valutazione del partner se vi è la possibilità di formare una coppia stabile e avere dei figli. (Bjorklund e Schackelford, 1999; Trivers, 1972). Negli esseri umani, come in tutti i mammiferi, la femmina paga il maggior costo metabolico della genitorialità (attraverso la gestazione e l’allattamento), ed infatti un notevole corpus di ricerche conferma che le donne mettono in atto un processo di selezione più rigoroso e selettivo rispetto ai maschi (Buss, 1989; Candolin, 2003; Grammer, Kruck, Juette, e Fink, 2000; Kenrick, Sadalla, Groth, e Trost, 1990; Townsend & Wassermann, 1998).

Questo processo di selezione può comportare la valutazione di vari segnali fisici e comportamentali, molti dei quali veicolano con precisione informazioni sulle qualità genetiche, tra cui l’asimmetria fluttuante (Grammer e Thornhill, 1994), tratti di dimorfismo sessuale della mascolinità / femminilità (Little, Burt, Penton -Voak, e Perrett, 2001), tono  / caratteristiche della voce (Collins e Missing, 2003), e stimoli olfattivi (Grammer et al., 2005; Rikowski & Grammer, 1999). Le donne inoltre sembra che attribuiscano maggior valore degli uomini alle caratteristiche che indicano la volontà e la capacità di investire risorse e tempo nelle cure genitoriali (Buss, 1989;. Kenrick et al, 1990; Townsend & Wassermann, 1998) e in tratti di personalità che segnalano interesse per la creazione e il mantenimento di relazioni di lungo periodo (Baumeister & Bratslavsky, 1999; Ellis & Symons, 1990; Symons, 1979).

Dal momento che si ritiene che i vari comportamenti di corteggiamento umani (come il contatto fisico) possano agire per rafforzare i legami di coppia, non è sorprendente scoprire che le donne attribuiscano un maggior valore degli uomini a queste caratteristiche della relazione (Denney, Field, e Quadagno , 1984; Hughes, Harrison, e Gallup, 2007; Hughes & Kruger, 2011; Johnson & Edwards, 1991; Symons, 1979). Il bacio romantico può effettivamente essere uno dei comportamenti più efficaci a questo scopo, visto che sia gli uomini, sia le donne, lo considerano “la forma più espressiva dell’amore” a livello di contatto fisico (Gulledge et al., 2003).

Prove neurologiche recenti suggeriscono che il contatto fisico fra partners può elevare i livelli di eccitazione, attivando sistemi di ricompensa e motivazionali del cervello e avviando il rilascio di neurotrasmettitori, oppioidi e altri neuroormoni (Carter, 1998; Dunbar 2010; Esch & Stefano, 2005; Fisher, Aron, & Brown, 2006;. Light et al, 2005; Macdonald & Macdonald, 2010; Marazziti e Canale, 2004).

IN PRESENZA:
Ancona, Civitanova Marche, Fabriano, Terni
Costo della Terapia 90 euro

ONLINE
su tutte le piattaforme
Costo della Terapia 60 euro

Giuliana Proietti


Dr. GIULIANA PROIETTI
Psicoterapeuta Sessuologa
Tel. 347 0375949

Diversi studi sul bacio confermano che le donne attribuiscono maggior importanza al bacio rispetto agli uomini (Hughes et al., 2007), e che le donne nella fase follicolare del loro ciclo (a più alto rischio di concepimento) attribuiscono al bacio all’inizio del rapporto sessuale un valore più elevato rispetto a quanto gliene attribuiscano quando si trovano nella fase luteale del ciclo (Wlodarski & Dunbar, 2013).

Allo stesso modo, la ricerca dimostra anche che gli uomini sono più propensi a dare baci prima del rapporto sessuale, quando servono per accrescere l’eccitazione, mentre le donne hanno maggiori probabilità di baciare dopo il rapporto sessuale, quando il bacio potrebbe avere una funzione di mantenimento del rapporto (Hughes & Kruger, 2011). Le donne sembrano anche utilizzare il bacio per valutare il livello di coinvolgimento del partner nella relazione (Hughes et al., 2007).

L’evidenza suggerisce quindi che il rito del bacio romantico serve per diverse funzioni nel processo di accoppiamento umano: per valutare l’idoneità dei potenziali partners; per aumentare i livelli di eccitazione e avviare il coito, per mediare sentimenti di attaccamento nelle relazioni di coppia.

Dr. Giuliana Proietti


Problemi di coppia? Chiamaci

IN PRESENZA:
Ancona, Civitanova Marche, Fabriano, Terni

ONLINE
su tutte le piattaforme

CONTATTI

Fonte:
Wlodarski, R., & Dunbar, R. I. M. (2013). Examining the Possible Functions of Kissing in Romantic Relationships. Archives of Sexual Behavior, 42(8), 1415–1423. http://doi.org/10.1007/s10508-013-0190-1


Ancona, Civitanova Marche, Fabriano, Terni, Online

 

Dr. Giuliana Proietti 
Una presentazione sull'orgasmo femminile


Ancona, Civitanova Marche, Fabriano, Terni, Online
Psicoterapeuta Sessuologa
Costo Terapia 90 in presenza, 60 online


Immagine
Pixabay

Di Dr. Giuliana Proietti

Psicologa Psicoterapeuta Sessuologa  ANCONA FABRIANO CIVITANOVA MARCHE TERNI e ONLINE ● Attività libero professionale, prevalentemente online ● Saggista e Blogger ● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale ● Conduzione seminari di sviluppo personale ● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici ● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità. Sito personale: www.giulianaproietti.it La Dr.ssa Giuliana Proietti presta la sua attività professionale su Clinica della Coppia come Direttrice Scientifica e Terapeuta Senior.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *