• 14 Giugno 2024 5:00

Clinica della Coppia

Che l'amore è tutto è tutto quello che sappiamo dell'amore. Emily Dickinson

La vestibolodinia provocata

La vestibolodinia provocata

La vestibolodinia provocata

Terapie Online Giuliana Proietti


Cosa è il vestibolo vulvare?

Il vestibolo vulvare è l’area dei genitali esterni femminili compresa tra le piccole labbra, delimitata anteriormente dalla clitoride, al quale seguono inferiormente il meato dell’uretra e l’orifizio della vagina.

Cosa è la vestibolodinia?

È una forma di vulvodinia, che provoca dolore cronico alla vulva.


Le relazioni felici Clinica della Coppia

Cosa provano le donne che hanno questo problema?

In genere avvertono dolore all’ingresso della vagina (vestibolo).

Nella vestibolodinia provocata cosa provoca il dolore?

Possono essere gli assorbenti interni, i rapporti sessuali, le visite ginecologiche.

Il dolore può verificarsi anche in altre parti esterne alla vagina?

Si, anche in parti esterne alla vulva.

C’è un legame fra vestibolodinia e vulvodinia?

Si. La vestibulodinia è, in effetti, una forma di vulvodinia, cioè un dolore vulvare grave e di lunga durata (cronico) che si verifica senza una ragione nota.

La terapia di coppia offre
un percorso verso il cambiamento,
immediato e duraturo.
La terapia di coppia offre un percorso verso il cambiamento - Clinica della Coppia

Cos’è la vulva?

La vulva è la parte esterna del sistema riproduttivo femminile. Essa contiene:

  • Clitoride,
  • Labbra interne (piccole labbra),
  • Labbra esterne (grandi labbra),
  • Vestibolo, o apertura della vagina.

Quante forme di vulvodinia esistono?

Esistono due forme:

  • Vulvodinia generalizzata: il dolore, quasi costante, si verifica in più aree vulvari.
  • Vulvodinia localizzata: il dolore si manifesta in un’area della vulva come il vestibolo (vestibulodinia) o il clitoride (clitorodinia).

Cosa è la vestibolodinia provocata?

La vestibolodinia provocata si riferisce al dolore che si verifica quando c’è pressione sul vestibolo vaginale. La pressione “provoca” dolore cronico che dura almeno tre mesi.

giuliana_proietti_psicologa

 

Cosa provoca la vestibolodinia?

  • Esame pelvico,
  • Seduta prolungata,
  • Rapporto sessuale,
  • Abbigliamento attillato,
  • Penetrazione vaginale (con un dito, un pene, un assorbente interno o un sex toy).

Quali sono i tipi di vestibolodinia provocata?

I tipi di vestibolodinia provocata sono:

  • Vestibolodinia provocata primaria (congenita) : il dolore vestibolare si verifica al primo tentativo di qualsiasi tipo di penetrazione vaginale, come la prima volta che si fa sesso o si inserisce un tampone. Questa condizione è congenita o presente alla nascita.
  • Vestibolodinia provocata secondaria (acquisita): il dolore vestibolare si verifica giorni, mesi o anni dopo aver sperimentato una penetrazione vaginale indolore. Questa è una condizione che si sviluppa nel tempo.

Contatti

Quanto è comune la vestibolodinia?

Circa 1 donna su 4 sperimenta un qualche tipo di vulvodinia o dolore vulvare inspiegabile ad un certo punto della vita. Nella maggior parte dei casi, il dolore deriva dalla pressione esterna.

Molti ritengono che l’effettiva incidenza della vulvodinia potrebbe essere più elevata, poiché alcune donne potrebbero essere troppo imbarazzate per parlare del loro problema con i medici Altre potrebbero non cercare assistenza perché pensano che il problema sia incurabile o qualcosa con cui devono imparare a convivere.

Quali sono le cause fisiche della vestibolodinia?

Si ritiene che alcune donne abbiano un numero maggiore di nervi pudendi nella zona della vulva.




Cosa sono i nervi pudendi?

Sono quelli che inviano messaggi di dolore o piacere al sistema nervoso .

Cosa è la vestibolodinia neuroproliferativa?

Eè una patologia per la quale i nervi pudendi diventano ipersensibili alle sensazioni anche di tocco leggero ( allodinia ) e al dolore (iperalgesia). La neuroproliferazione può essere congenita o svilupparsi a seguito di lesioni o irritazioni dei nervi (acquisita).

Chi è più a rischio di vestibolodinia?

Qualsiasi donna può sviluppare una vestibolodinia, sebbene la condizione sia più comune tra le persone bianche e asiatiche sessualmente attive di età compresa tra 20 e 40 anni. La condizione è anche comune tra le persone in menopausa che soffrono di secchezza vaginale e atrofia vaginale .

Persone a richio sono anche coloro che hanno una reazione allergica o una acuta sensibilità a sostanze irritanti, come quelle presenti nei detersivi profumati, nei saponi e nei salvaslip.

Altre persone a rischio sono coloro che soffrono di:

  • Infezioni croniche da lieviti
  • Fibromialgia
  • Predisposizione genetica al dolore cronico, all’infiammazione o alle infezioni
  • Cistite interstiziale (sindrome della vescica dolorosa)
  • Dolore articolare o dolore muscoloscheletrico
  • Disturbi dell’umore come depressione o disturbo bipolare
  • Disfunzione del pavimento pelvico , debolezza o spasmi muscolari
  • Trauma derivante da abuso sessuale ( stupro ) o da travaglio e parto difficili

 

Quali sono i sintomi della vestibolodinia?

La vestibolodinia provoca dolore neuropatico (nervoso) che dura per almeno tre mesi. Il dolore può essere costante o può andare e venire (intermittente).

I sintomi della vestibolodinia includono:

  • Sensazione di bruciore, pizzicore o dolore simile a un coltello nella zona vestibolare.
  • Dolore durante la penetrazione vaginale, oppure mentre si è seduti o si partecipa ad attività fisiche come correre, andare in bicicletta o andare a cavallo.
  • Rapporti dolorosi (dispareunia).
  • Minzione dolorosa (disuria).

Quali altre condizioni possono verificarsi insieme alla vestibolodinia?

Alcune persone con vestibolodinia hanno anche:

  • Clitorodinia: questo tipo di vulvodinia localizzata provoca un forte dolore al clitoride.
  • Vaginismo: il vaginismo fa tendere o contrarre involontariamente i muscoli vaginali durante qualsiasi tentativo di penetrazione vaginale.

Sessuologa online Dr. Giuliana Proietti


Come viene diagnosticata la vestibolodinia?

Non esiste un test diagnostico per la vestibolodinia. Il medico valuta i sintomi.

Quali trattamenti ci sono?

I trattamenti non farmacologici per la vestibolodinia sono:

  • Creme per la pelle anestetiche (intorpidenti).
  • Terapia cognitivo comportamentale (CBT), terapia di coppia o terapia sessuale
  • Cambiamenti nello stile di vita, come indossare abiti larghi e biancheria intima di cotone ed evitare prodotti profumati.
  • Terapia fisica del pavimento pelvico come gli esercizi di Kegel (esercizi per il pavimento pelvico) che incorporano il biofeedback
  • Lubrificanti vaginali e dilatatori vaginali.

 

Se sei in coppia hai bisogno di noi!

 

I trattamenti farmacologici per la vestibolodinia possono essere:

  • Antidepressivi
  • Farmaci anticonvulsivanti e antidolorifici
  • Corticosteroidi topici o iniezioni di steroidi
  • Creme ormonali topiche ( terapia ormonale ).

È possibile prevenire la vestibolodinia?

Si. Queste abitudini possono prevenire e alleviare il dolore vulvare:

  • Evitare di usare prodotti profumati sui genitali, come deodoranti femminili spray, borotalco e salvaslip.
  • Non utilizzare opzioni contraccettive che entrano nella vagina (come un diaframma o un cappuccio cervicale ).
  • Evitare spermicidi e schiume contraccettive, che possono causare irritazione.
  • Sciacquare i genitali dopo la minzione con l’acqua di una bottiglia da spremere o del bidet invece che con la carta igienica.
  • Utilizzare carta igienica non sbiancata e prodotti sanitari non profumati come tamponi e assorbenti.
  • Sedersi su un cuscino a forma di ciambella per alleviare la pressione sulla vulva.
  • Lavare i genitali solo con acqua (senza sapone) ed evitare bagnoschiuma, sali da bagno e oli da bagno.
  • Indossare biancheria intima di cotone, pantaloni larghi o pantaloncini ed evitare collant, collant o leggings attillati.

Seguici su X - Twitter

Quali sono le complicanze della vestibolodinia?

Il dolore cronico causato dalla vestibolodinia può essere estremamente fastidioso e sconvolgente.. La condizione può influenzare la capacità di fare esercizio fisico e persino lo stare sedute per un lungo periodo di tempo.

La vestibolodinia può anche portare a disfunzioni sessuali ?

Si. Può influenzare la capacità di godere del ​​sesso e avere un impatto negativo sulle relazioni e sulla fiducia in se stessi.

Su Clinica della Coppia si parla di...

Cosa può aspettarsi chi soffre di vestibolodinia?

La vestibolodinia spesso migliora nel tempo (remissione). Purtroppo anche il dolore vulvare tende a ripresentarsi (recidiva). È importante seguire le raccomandazioni del medico per prevenire e ridurre al minimo il dolore vulvare.

Cosa dovrebbe spingere a fare una visita ginecologica?

  • Secrezioni vaginali maleodoranti o insolite
  • Prurito genitale
  • Rapporti dolorosi
  • Minzione dolorosa
  • Segni di un’infezione da lievito o altra infezione.

Le malattie sessualmente trasmissibili causano vestibolodinia?

No. Non esiste alcun legame noto tra vestibolodinia e malattie sessualmente trasmissibili. Tuttavia, alcune malattie sessualmente trasmissibili come la clamidia e la gonorrea causano sintomi simili come una sensazione dolorosa e di bruciore.


Problemi di coppia? Chiamaci

Quali sono le problematiche psicosessuologiche di chi soffre di vestibolite provocata?

Lo psicosessuologo puà essere molto utile perché le donne con questo problema soffrono anzitutto, comprensibilmente, di problemi legati alla sfera psicologica:

  • stati ansiosi
  • tendenza a controllarsi continuamente,
  • difficoltà ad affrontare situazioni nuove
  • ritrosia ai rapporti sessuali

Naturalmente chi vive questo problema pratica una sessualità parziale o incompleta che può creare sensi di inadeguatezza frustrazione e svalutazione del proprio sé.

Come si comporta, in genere, il partner di donne con vestibolodinia provocata?

Il partner tende a delegare alla donna la risoluzione del suo problema e si sente spesso impotente di fronte ad esso.

L'importanza di stare bene con se stessi
per migliorare il rapporto di coppia

Come vivere bene anche se in coppia

Qualche argomento del libro:

  • Comunicazione e dialogo nella coppia
  • Ascolto e comprensione
  • Praticare la gratitudine
  • Complicità e condivisione
  • Non dare per scontato il sentimento e il rapporto

Scritto dai fondatori della Clinica della Coppia.
Online, o nelle migliori librerie.

Possono esserci anche altro tipo di problematiche psicologiche?

Non devono essere esclusi eventi traumatici pregressi, disfunzioni sessuali concomitanti o altre problematiche di coppia.

Dr. Giuliana Proietti

Festival della Coppia - Relazione su Innamoramento





NON E' MAI TROPPO TARDI PER INIZIARE UNA TERAPIA DI COPPIA

Di Dr. Giuliana Proietti

Psicologa Psicoterapeuta Sessuologa di Ancona ● Attività libero professionale, prevalentemente online ● Saggista e Blogger ● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale ● Conduzione seminari di sviluppo personale ● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici ● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità. Sito personale: www.giulianaproietti.it La Dr.ssa Giuliana Proietti presta la sua attività professionale su Clinica della Coppia come Direttrice Scientifica e Terapeuta Senior.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *