• 14 Giugno 2024 5:45

Clinica della Coppia

Che l'amore è tutto è tutto quello che sappiamo dell'amore. Emily Dickinson

Il modo di vivere l’intimità – Consulenza online

Vivere l'intimità

Il modo di vivere l’intimità – Consulenza online

Dr. Walter La Gatta

 

Buonasera,
Mi chiamo B.C e sono una ragazza di 21 anni. Sono felicemente fidanzata da 3 anni. La relazione procede benissimo, mi sento innamorata e corrisposta. Ultimamente mi sono venute delle ansie per quanto riguarda la mia vita sessuale se paragonata a quella di amici/conoscenti. Io e il mio ragazzo non facciamo sesso molto spesso, e a causa del coronavirus ancora meno. Un po’ perché viviamo insieme con i miei genitori e ci sono pochi momenti di privacy e un po’ perché io provo un pochino di dolore. Nonostante ciò pratichiamo regolarmente preliminari, petting e attività erotiche.

Il problema dolore è dovuto alla bassa frequenza del rapporto, come ha indicato la mia ginecologa. Quindi non è niente che mi causi troppe ansie. Io mi sento felice e, parlandone apertamente con il mio partner, sono stata rassicurata che sia tutto a posto e abbiamo concordato di trovare più occasioni per fare l’amore.

Lui conferma di essere soddisfatto, anche se vorrebbe farlo di più. Anche io vorrei farlo di più ma non è una cosa che vivo con urgenza perché ho sempre pensato che ogni attività sessuale che ci soddisfacesse contasse come fare l’amore. In sostanza le mie ansie derivano praticamente solo da “aspettative sociali” o quella che credo sia la normale frequenza per avere rapporti. Forse non dovrei preoccuparmi perché questo è il nostro modo di vivere l’intimità. Lei pensa ci sia qualcosa di sbagliato?


A18

Gentilissima,

Nella sessualità non ci sono regole da rispettare, se non per il fatto che tutto quello che viene fatto deve essere ampiamente condiviso con il/la propria partner. Sembra, da ciò che racconta, che allo stato attuale voi abbiate trovato un punto di equilibrio nel petting, che vi permette rapporti sicuri, ugualmente soddisfacenti e soprattutto “silenziosi”.

Venendo alla sua domanda, credo che le ragioni che lei adduce per non fare sesso completo siano comprensibili allo stato attuale, vista la scarsità di occasioni per essere soli e il dolore fisico durante la penetrazione, dovuto forse alla scarsa lubrificazione.

Se questa modalità di affrontare il sesso dovesse però avvenire anche in momenti di massima tranquillità, ad esempio quando siete assolutamente soli, come durante una vacanza, allora credo che si potrebbe sospettare qualche fobia sessuale, che dovrebbe essere affrontata. Le suggerisco, per il dolore durante la penetrazione, di usare un lubrificante.

Dr. Walter La Gatta


Ipnosi clinica

 

Immagine
Freepik

La Terapia di Coppia?
Un regalo perfetto!

Buono Terapia

INIZIATE UNA TERAPIA DI COPPIA CON NOI


  • Lo psicologo Junior (Jr.) è psicoterapeuta sessuologo (in formazione), iscritto all'Albo degli Psicologi da meno di 4 anni.

  • Lo psicologo Senior (Sr.) è psicoterapeuta sessuologo completamente formato, con almeno 10 anni di esperienza clinica.

♥ Per Info e Appuntamenti:

informazioni@clinicadellacoppia.it

Per informazioni più veloci,
usare il pulsante Whatsapp, 
in basso a sinistra, nell'HomePage.

Di Clinica della Coppia

Clinica della Coppia  è un centro online per la terapia di coppia, che fornisce assistenza e supporto a coppie di tutte le età, in tutte le fasi della loro relazione. In pochi minuti puoi connetterti con un terapeuta e/o sessuologo certificato e ottenere consigli su misura per la tua relazione. Per maggiori info vai su Terapia di coppia online | Clinica della Coppia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *