• 25 Maggio 2024 21:37

Clinica della Coppia

Che l'amore è tutto è tutto quello che sappiamo dell'amore. Emily Dickinson

Uomini che fanno sesso con altri uomini

Uomini che fanno sesso con altri uomini

Uomini che fanno sesso con altri uomini

Love is Love:
Clinica della Coppia is LGBT FriendlyLove is Love

Quanti sono i soggetti che si definiscono omosessuali?

I dati del National Survey of Sexual Health and Behavior del 2009 hanno mostrato che il 4,2% degli uomini adulti negli Stati Uniti (USA) si identificava come gay, il 2,6% come bisessuale e l’1,0% come altro.

I National Health and Nutrition Examination Surveys del 2001-2006 hanno rivelato che il 5,2% dei partecipanti maschi aveva rapporti sessuali con uomini, ma solo il 44,5% di questi uomini si identificava come omosessuale o gay.

Questo dimostra che l’identità sessuale non sempre si correla con il genere dei partner sessuali recenti o della vita, ed ecco perché è nato il concetto di MSM (uomini che fanno sesso con altri uomini), dove non si danno etichette riguardo al genere o all’orientamento sessuale, ma ci si concentra unicamente sul fatto che alcuni uomini fanno sesso con altri uomini.

La terapia di coppia offre
un percorso verso il cambiamento,
immediato e duraturo.
La terapia di coppia offre un percorso verso il cambiamento - Clinica della Coppia

Come si incontrano i MSM?

Un numero crescente di MSM utilizza applicazioni per smartphone per il networking geo-sociale, come Grindr, per incontrare nuovi partner sessuali, con una proporzione significativa che pratica rapporti anali senza preservativo in questo tipo di incontri.

Le coppie omosessuali maschili rispettano la monogamia?

I dati del National Survey of Sexual Health and Behavior del 2012 hanno mostrato che gli uomini gay senza partner sono molto più inclini ad essere sessualmente attivi rispetto ai loro omologhi eterosessuali e bisessuali senza partner.

Rispetto agli uomini eterosessuali e bisessuali, gli uomini gay sono più propensi a essere in relazioni non monogame consensuali.

Gli studi mostrano che gli uomini gay in relazioni aperte rispetto agli uomini gay in relazioni chiuse non hanno differenze significative nella qualità delle loro relazioni per quanto riguarda valutazioni del grado di amore verso il partner, la soddisfazione della relazione, la soddisfazione sessuale, la comunicazione e l’impegno.

Alcune relazioni tra uomini dello stesso sesso attraversano fasi in cui iniziano con esclusività sessuale, seguita da graduale apertura della coppia, man mano che gli uomini invecchiano (ma è stato documentato anche il comportamento inverso).

Va notato che se anche gli MSM possono avere un numero maggiore di partner sessuali rispetto agli eterosessuali, essere in una relazione stabile sembra avere un effetto positivo sulle loro disfunzioni sessuali.

Seguici su Instagram


Come si evolve, nel tempo, una relazione omosessuale maschile?

Ci sono diversi fattori che possono influenzare l’evoluzione delle relazioni tra uomini dello stesso sesso nel lungo termine, come la discrepanza del desiderio sessuale, la discrepanza nel ruolo sessuale, la discrepanza nel desiderio di varietà sessuale e diversi atteggiamenti e valori personali sui meriti dell’esclusività.

Fleishman et al. hanno trovato che gli MSM più anziani (età 60-75) in coppie dello stesso sesso tendono ad avere livelli elevati di soddisfazione e resilienza nella relazione, livelli moderati di comunicazione e soddisfazione sessuale e bassi livelli di omofobia internalizzata.

Quali sono le pratiche erotiche di una coppia MSM?

L’attività sessuale MSM può coinvolgere baci, contatto corporeo completo, sesso orale, stimolazione genitale, masturbazione, stimolazione anale (cioè, penetrazione con pene, sex toys, dita, lingua/bocca, ecc.), e altro ancora.

Rosenberger et al. hanno condotto un sondaggio su internet su quasi 25.000 MSM negli Stati Uniti, che ha rivelato che baci sulla bocca, sesso orale e masturbazione reciproca sono estremamente comuni, ma solo una minoranza (37,2%) dei partecipanti ha rapporti anali.

In caso di rapporti sessuali completi, generalmente nella coppia omosessuale c’è un partner che assume un ruolo ricettivo e un partner che assume un ruolo insertivo, ma come si è detto la pratica della penetrazione non è affatto la norma e i ruoli sessuali possono essere anche fluidi, piuttosto che rigidamente definiti: ogni coppia ha un suo modo di fare sesso e l’argomento non può essere generalizzato.

Playlist dal Canale YouTube di Psicolinea.it

 

Quali sono le principali disfunzioni sessuali in una coppia omosessuale maschile?

Sono le stesse che si riscontrano nei rapporti fra uomo e donna, e quindi principalmente problemi di desiderio sessuale, di eccitazione, di orgasmo o di dolore durante il rapporto. Queste disfunzioni possono derivare da una combinazione di fattori fisici, psicologici e relazionali.

Come incidono le disfunzioni sessuali in una coppia  MSM?

Le cause delle disfunzioni sessuali nelle coppie MSM possono essere simili a quelle delle coppie eterosessuali: condizioni mediche o cambiamenti ormonali possono contribuire alle disfunzioni sessuali, indipendentemente dall’orientamento sessuale, così come problemi relazionali, conflitti non risolti, mancanza di comunicazione, insicurezza nella relazione, ecc.

Tuttavia, ci sono anche situazioni particolari che possono influenzare l’intimità sessuale all’interno di una relazione MSM: ad esempio, nel rapporto penetrativo, va notato il fatto che la penetrazione anale richiede un grado di rigidità peniena superiore rispetto a quella necessaria per la penetrazione vaginale, a causa del minore diametro dello sfintere anale e la maggiore tonicità delle pareti anali.

Inoltre, la funzione erettile è importante nei soggetti MSM indipendentemente dal fatto che essi assumano una posizione penetrante o ricevente. La risposta erettile, infatti, potrebbe essere un segno di eccitazione o essere legata alla manifestazione di mascolinità, oltre che un modo per offrire piacere sessuale al partner.

Per questi motivi una disfunzione erettile in una coppia MSM potrebbe essere più grave che in una coppia eterosessuale.


LGBT friendly
La Dr.ssa Giuliana Proietti presta la sua attività professionale su Clinica della Coppia
come Direttrice Scientifica e Terapeuta Senior

Quanto è diffusa la disfunzione erettile nei MSM?

Sebbene i fattori di rischio biomedici per la DE siano simili in tutti gli uomini, vi sono prove che gli uomini appartenenti a minoranze sessuali hanno tassi più elevati di DE rispetto agli uomini appartenenti alla maggioranza sessuale.

Una meta-analisi di 4 studi condotta da Barbonetti et al. ha mostrato che gli uomini omosessuali avevano 1,5 volte più probabilità di segnalare DE rispetto agli uomini eterosessuali.

Breyer et al. hanno somministrato un sondaggio sulla sessualità a oltre 2.000 studenti di medicina in Nord America e hanno scoperto che il 13,2% dei partecipanti maschi si dichiarava gay e che l’incidenza di DE era due volte più alta tra gli studenti di medicina omosessuali rispetto agli eterosessuali (24% vs 12%, P = .02).

In uno studio condotto su 7.001 MSM, Hirshfield et al. hanno scoperto che il 79% ha segnalato uno o più sintomi di disfunzione sessuale nell’ultimo anno, con il 45% degli uomini che segnalava DE.

Uno studio ha riscontrato che gli uomini gay segnalavano una maggiore inibizione sessuale a causa di preoccupazioni riguardo al fallimento delle prestazioni, che è risultato essere un forte predittore di DE.

Un altro studio ha riscontrato che l’età più avanzata, la sieropositività all’HIV, i sintomi delle vie urinarie inferiori e l’uso precedente di farmaci per la disfunzione erettile erano associati a un aumento delle probabilità di DE tra gli MSM, mentre essere in una relazione stabile diminuiva le probabilità.

giuliana_proietti_psicologa

La Dr.ssa Giuliana Proietti presta la sua attività professionale su Clinica della Coppia
come Direttrice Scientifica e Terapeuta Senior

Quanto è diffusa l’eiaculazione precoce nei MSM?

C’è un problema nello studiare questo caso, che parte dalla definizione stessa di eiaculazione precoce. Infatti, gli studi fin qui condotti hanno finora definito e studiato l’eiaculazione precoce solo per quello che riguarda il rapporto pene-vagina.

Quali sono i rapporti più a rischio per la salute?

I rapporti più a rischio in una coppia MSM sono i rapporti orali e anali non protetti, specialmente nei contesti di sesso occasionale, anonimo, di gruppo.

Altri comportamenti sessuali documentati che gli MSM possono adottare includono compulsività sessuale, uso di droghe (“party and play”), sesso di gruppo e fetish/kink/parafilie, come giochi di ruolo (ad esempio, pup play, cioè assumere i comportamenti di un cane da compagnia), urinare (“watersports”), scatologia (uso di feci durante atti sessuali), sonde (inserimento di un catetere o oggetto nell’uretra), fist fucking (inserimento di un pugno nel retto), felching (succhiare sperma dall’ano del partner), uso di una sedia del sesso (una struttura progettata per consentire attività sessuali tra un partner sospeso da un’altalena e un altro che si muove liberamente), e bondage, dominazione e sadomasochismo (BDSM).

Per la salute sessuale è naturalmente fondamentale praticare queste attività in modo consensuale e sicuro, utilizzando preservativi e lubrificanti per ridurre il rischio di malattie a trasmissione sessuale.

Terapie Online Giuliana Proietti

Come si prevengono le malattie a trasmissione sessuale?

La prevenzione delle MST è fondamentale per la salute sessuale degli uomini che fanno sesso con altri uomini. L’uso corretto e costante del preservativo durante ogni rapporto sessuale, la limitazione del numero di partner sessuali e la regolare esecuzione di test per le MST sono pratiche cruciali.

Inoltre, la profilassi pre-esposizione (PrEP) è un’opzione efficace per ridurre il rischio di contrarre l’HIV.

La salute sessuale dei MSM comporta solo un focus costante sulla prevenzione?

No. La salute sessuale degli uomini che fanno sesso con altri uomini include non solo la prevenzione delle MST, ma anche una piena consapevolezza sulla propria salute e benessere sessuale.

È importante, dunque, non solo avere accesso a servizi sanitari inclusivi e a team medici sensibili alle esigenze della comunità MSM, che offrano test di screening per le MST. Importante è anche la consultazione di un sessuologo/a che possa offrire consulenza sessuale e informazioni generali sulla salute sessuale.

Quale è il ruolo del sessuologo in una coppia omosessuale maschile?

Come accade per gli altri tipi di relazioni, chiedere la consulenza di un terapeuta sessuale o di coppia specializzato nelle questioni LGBTQ+ può fornire una guida preziosa nel gestire le disfunzioni sessuali e migliorare la salute relazionale.

Dr. Giuliana Proietti




Fonte principale:
Sexual Dysfunction in Men Who Have Sex With Men
Philip J. Cheng, MD, https://doi.org/10.1016/j.sxmr.2021.01.002

Immagine
Image by Alessandro Alle from Pixabay

Contatti

Di Dr. Giuliana Proietti

Psicologa Psicoterapeuta Sessuologa di Ancona ● Attività libero professionale, prevalentemente online ● Saggista e Blogger ● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale ● Conduzione seminari di sviluppo personale ● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici ● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità. Sito personale: www.giulianaproietti.it La Dr.ssa Giuliana Proietti presta la sua attività professionale su Clinica della Coppia come Direttrice Scientifica e Terapeuta Senior.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *