• 25 Maggio 2024 19:57

Clinica della Coppia

Che l'amore è tutto è tutto quello che sappiamo dell'amore. Emily Dickinson

Pornografia e Pornodipendenza

Pornografia e Pornodipendenza

PORNOGRAFIA E PORNODIPENDENZA

Dr. Walter La Gatta

La pornografia è un fenomeno onnipresente nella società moderna, accessibile con facilità attraverso internet, televisione, riviste e altri mezzi di comunicazione. Sebbene la pornografia possa essere consumata occasionalmente e senza conseguenze negative per molti, per alcuni individui può diventare una fonte di dipendenza dannosa, una pornodipendenza. Vediamo allora di saperne di più.

Cosa significa pornografia?

La parola deriva dal greco pornè (prostituta) e graphein (scrivere). Pornografia è dunque tutto quel materiale che parla di un tipo di attività sessuale che ha come scopo il piacere e non la riproduzione.

Terapie online. Dr. Walter La Gatta

Da quanto tempo esiste la pornografia?

La pornografia è senz’altro antecedente la scrittura: basti pensare alle pitture rupestri, che risalgono a ben trentamila anni fa.

La pornografia moderna in che periodo è nata?

La moderna pornografia è nata con la fotografia, all’inizio del secolo scorso. Molti pittori avevano fino ad allora dipinto soggetti pornografici, ma lo spettatore poteva rimanere nel dubbio se certe scene rappresentassero o meno una realtà vissuta e osservata direttamente dall’artista.

Con la fotografia, invece, si ha una testimonianza di una realtà sicuramente accaduta e per questo maggiormente erogena.

Il cinema cominciò ad interessarsi di pornografia negli anni settanta: uscirono i primi film, che però venivano proiettati in cinema ‘per adulti’, in un’atmosfera di semi-clandestinità.

Il boom della pornografia arrivò negli anni Ottanta, con la diffusione degli Home Video, che fecero diventare la pornografia un fatto privato. In quello stesso periodo anche molte televisioni, specialmente nelle ore notturne, cominciarono a trasmettere film e spettacoli porno.

Cosa è successo con l’arrivo di Internet?

Con Internet vi è stata l’esplosione della pornografia su larga scala del fenomeno. Ogni sito contiene centinaia, migliaia di immagini e di filmati ed esistono anche siti che raccolgono filmati prodotti dagli utenti stessi.

Dr. Walter La Gatta

Il Dr. Walter La Gatta presta la sua attività professionale su Clinica della Coppia come Direttore Scientifico e Terapeuta Senior

Quali sono gli aspetti positivi della pornografia?

Per alcune persone, la pornografia può essere utilizzata come una forma di esplorazione sessuale sicura e privata.

Quali sono gli aspetti negativi della pornografia?

L’uso eccessivo o compulsivo della pornografia può portare a una serie di problemi, tra cui la pornodipendenza, che a sua volta può influenzare negativamente le relazioni, la salute psicologica, l’autostima e il funzionamento sessuale.

Quando si diagnostica la “dipendenza da pornografia” o “pornodipendenza”?

Poiché l’esistenza della “dipendenza da pornografia” non è riconosciuta dall’APA, American Psychiatric Association (APA) nel suo DSM, non esiste al momento alcun criterio diagnostico definitivo per questa diagnosi.

Sperimentare una compulsione incontrollabile a causa del porno può essere piuttosto problematico per alcune persone, come avviene per altre dipendenze comportamentali, ma non si può ancora parlare di una patologia riconosciuta a livello psichiatrico.

Festival della Coppia - La terapia di coppia dopo un tradimento

Il Dr. Walter La Gatta presta la sua attività professionale su Clinica della Coppia
come Direttore Scientifico e Terapeuta Senior

Facebook   Twitter

Quando vedere regolarmente la pornografia diventa un problema?

Guardare il porno può essere anche una banale curiosità e molte persone possono guardare il porno senza averne effetti negativi. Guardare il porno ogni tanto, o anche abitualmente, non è detto che sia un problema, a meno che non vi siano i seguenti sintomi e segnali di pornodipendenza:

  • Compulsione a Guardare Pornografia: ci si sente costantemente spinti a guardare pornografia, anche quando desidera smettere o ridurre l’attività e ci si rende conto che lo si fa sempre più spesso, ogni giorno di più;
  • Perdita di Controllo: si è incapaci di controllare la frequenza o la durata delle sessioni di visualizzazione della pornografia. Questo significa che si possono trascorrere ore e ore a navigare sui siti porno online, anche se ciò significa trascurare il sonno, la salute, il lavoro e gli affetti.
  • Tolleranza: si sente la necessità di aumentare la quantità o l’intensità del materiale pornografico per raggiungere lo stesso livello di eccitazione.
  • Disturbi nelle Relazioni: si avvertono problemi di fiducia, intimità e comunicazione nelle relazioni sentimentali. Ad esempio, si può arrivare a fare pressioni al/alla partner per guardare il porno insieme, nonostante vi sia già stata una risposta negativa;
  • Disturbi Emotivi: sono presenti sensi di colpa, vergogna, depressione e ansia associati all’uso compulsivo della pornografia.
  • Disturbi Sessuali: si avvertono disfunzioni sessuali e perdita di interesse per il sesso reale.
  • Problemi lavorativi: si guarda il porno mentre si è al lavoro o in altri luoghi e orari inappropriati.

Perché si inizia a guardare il porno?

Si inizia a guardare il porno perché piace e perché sembra non rappresenti un problema. Sembra un fatto personale, che non debba interessare nessun altro: un momento ludico, di spensieratezza, che aiuta a vincere le angosce del quotidiano.
Può iniziare in un periodo in cui ci si sente annoiati, soli, ansiosi o depressi.
Può veramente capitare a chiunque.


Ipnosi clinica

Il Dr. Walter La Gatta presta la sua attività professionale su Clinica della Coppia
come Direttore Scientifico e Terapeuta Senior

Si può guarire da soli?

Circa una persona su dieci, delle persone che consumano regolarmente la pornografia tenta, senza successo, di fermarsi.

La ricerca ha dimostrato che le aree cerebrali che si attivano nelle persone che guardano compulsivamente il porno non sono diverse dalle aree che si attivano nei dipendenti da droghe o alcol, e questo ne spiega la ragione.

Come uscirne?

Ecco qualche suggerimento:

  • Eliminare (o ridurre) il consumo di pornografia: eliminare tutti i link, i video e le immagini su tutti i dispositivi elettronici e anche i files cartacei, se se ne posseggono;
  • Adottare comportamenti sani e alternativi: Pensare ad altre attività a cui rivolgersi quando si è colpiti da questo forte impulso;
    Tenere un diario, per tracciare battute d’arresto, promemoria e attività alternative che funzionano, oltre che i propri successi.
  • Identificare le Cause Sottostanti: Esplorare i fattori che contribuiscono alla dipendenza e trovare soluzioni adeguate. Ad esempio: eventi traumatici o stressanti che spingono a utilizzare la pornografia come meccanismo per rilassarsi o evadere, frequentazione di persone che ne fanno largo uso, disturbi come depressione, ansia o disturbi dell’umore, che possono aumentare il rischio di dipendenza dalla pornografia.
  • Ricostruire le relazioni danneggiate dalla dipendenza: sia amicali, sia familiari o di coppia.
  • Imparare modi sani per gestire i propri impulsi: questo significa saper gestire lo stress, l’ansia e altri meccanismi che possono portare alla ricaduta.

Quando è il caso di iniziare una psicoterapia?

Sicuramente la psicoterapia può essere d’aiuto. Insieme al terapeuta si può elaborare un piano di trattamento personalizzato per arrivare a degli obiettivi. A seconda delle influenze negative che il porno provoca nella vita della persona, si può pensare a una consulenza individuale, di coppia o familiare.

Su Clinica della Coppia si parla di...

A cosa possono servire le sedute di psicoterapia?

Le sedute di psicoterapia possono aiutare a capire cosa causa la compulsione e a sviluppare efficaci meccanismi di coping per cambiare la relazione che si ha con i materiali pornografici.

Cosa può succedere se non si affronta il problema?

La pornodipendenza può portare a:

  • separazione / divorzio
  • minore soddisfazione sessuale
  • minore autostima
  • problemi di lavoro
  • problemi economici

Dr. Walter La Gatta

Saluto del Centro Italiano di Sessuologia

Fai il test per capire se hai i sintomi della dipendenza da pornografia.

Immagine
Freepik

Di Dr. Walter La Gatta

PSICOLOGO-PSICOTERAPEUTA SESSUOLOGO di Ancona - Psicoterapie individuali e di coppia online - Sessuologia (Sessuologia Clinica, individuale e di coppia) - Tecniche di rilassamento e Ipnosi - Disturbi d’ansia, timidezza e fobie sociali Per appuntamenti: 348 – 331 4908 Sito personale: www.walterlagatta.it Altri Siti: www.psicolinea.it www.clinicadellatimidezza.it www.festivaldellacoppia.it ISCRIVITI ALLA PAGINA FACEBOOK! w.lagatta@psicolinea.it Tel. 348 3314908 Il Dr. Walter La Gatta presta la sua attività professionale su Clinica della Coppia come Direttore Scientifico e Terapeuta Senior.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *