• 25 Maggio 2024 20:14

Clinica della Coppia

Che l'amore è tutto è tutto quello che sappiamo dell'amore. Emily Dickinson

Tutto sull’eiaculazione

eiaculazione

Tutto sull’eiaculazione


Ipnosi clinica

Il Dr. Walter La Gatta presta la sua attività professionale su Clinica della Coppia
come Direttore Scientifico e Terapeuta Senior

Cosa significa Eiaculazione

L’eiaculazione è l’emissione, attraverso l’uretra, di liquido seminale (sperma) causata dalle contrazioni dei muscoli alla base del pene e dell’epididimo, in seguito al raggiungimento dell’orgasmo.

Etimologia

Dal punto di vista etimologico il termine deriva dal verbo latino eiaculari, cioè “gettare fuori con forza”. Il verbo è infatti composto da “e” per ex ed “iaculari” (lanciare, in particolare lanciare il giavellotto che veniva detto iaculum). I latini in verità sembra usassero assai poco il verbo eiaculari, preferendogli meio, is, mèiere o mingo, is, mìngere, cioè… Orinare.

A7

Eiaculazione ante-portam

Si parla di emissione di liquido seminale “ante portam” o “ante portas”, dove per porte si intendono quelle, figurate, della vagina. E’ più corretto dire ante-portam, al singolare, o sarebbe meglio ante-portas, al plurale? Tutto dipende, ovviamente, da cosa si intende per “porta”: se si intendono le piccole labbra è giustificato l’uso del plurale “portas”, mentre se si intende l’apertura vaginale (ostio vaginale) si dovrebbe usare il singolare “portam”.

 Il naturale precursore dell’eiaculazione

Il naturale precursore dell’eiaculazione è l’eccitazione sessuale, che porta all’erezione del pene, anche se non tutte le eccitazioni e le erezioni portano necessariamente all’eiaculazione. La stimolazione sessuale del pene durante la masturbazione o l’attività sessuale vaginale, anale, o orale può fornire lo stimolo necessario affinché un uomo raggiunga l’orgasmo e l’eiaculazione.

Tempo di latenza della eiaculazione intravaginale

Gli uomini raggiungono l’orgasmo in genere 5-7 minuti dopo l’inizio dell’introduzione del pene in vagina.

Intervista su Eiaculazione Precoce


Liquido pre-eiaculatorio

Una stimolazione prolungata attraverso i preliminari (baci, petting e stimolazione diretta delle zone erogene prima della penetrazione) o carezze (durante la masturbazione) porta all’eccitazione e alla produzione di liquido pre-eiaculatorio. Nel  liquido pre-eiaculatorio è possibile che vi sia una certa quantità di sperma, dovuta a una una precedente eiaculazione e ancora presente nell’uretra, o anche agenti infettivi (incluso l’HIV).

Eiaculazione precoce e ritardata

L’eiaculazione precoce si ha quando l’eiaculazione avviene prima del tempo desiderato. Se un uomo non è in grado di eiaculare dopo una stimolazione sessuale prolungata, nonostante il suo desiderio di farlo, si tratta invece di eiaculazione ritardata o anorgasmia. Un orgasmo che non è accompagnato da eiaculazione è definito orgasmo “secco” 0 “asciutto“.

 

Come avviene l’eiaculazione

Quando un uomo ha raggiunto un livello sufficiente di stimolazione, inizia l’orgasmo e l’eiaculazione. Lo sperma viene emesso sotto il controllo del sistema nervoso simpatico attraverso l’uretra, tramite contrazioni ritmiche, generate dai muscoli bulbospongioso e pubococcigeo,  sotto il controllo di un riflesso spinale a livello dei nervi spinali S2-4 attraverso il nervo pudendo. Il tipico orgasmo maschile dura diversi secondi.

Dopo l’inizio dell’orgasmo, gli impulsi eiaculatori raggiungono un picco di scarica e quindi diminuiscono nel flusso. L’orgasmo tipico consiste in 10-15 contrazioni, anche se è improbabile che l’uomo ne sia perfettamente consapevole. Una volta che la prima contrazione è avvenuta, l’eiaculazione continuerà a essere completata in un processo involontario. In questa fase, l’eiaculazione non può essere fermata. Il ritmo delle contrazioni rallenta gradualmente durante l’orgasmo: le contrazioni iniziali si verificano ad un intervallo medio di 0,6 secondi con un incremento crescente di 0,1 secondi per contrazione. Le contrazioni della maggior parte degli uomini procedono a intervalli ritmici regolari per tutta la durata dell’orgasmo. Molti uomini sperimentano anche ulteriori contrazioni irregolari alla conclusione dell’orgasmo.

L’eiaculazione di solito inizia durante la prima o la seconda contrazione dell’orgasmo. Per la maggior parte degli uomini, la prima espulsione dello sperma avviene durante la seconda contrazione, quando viene espulso il 40% o più dello sperma totale. Dopo questo picco, l’entità dello sperma che il pene emette diminuisce ed anche le contrazioni iniziano a diminuire di intensità. Le contrazioni muscolari dell’orgasmo possono continuare dopo l’eiaculazione senza che si verifichino ulteriori emissioni di sperma.

 

Se sei in coppia hai bisogno di noi!

 

Periodo refrattario

La maggior parte degli uomini sperimenta un periodo refrattario subito dopo un orgasmo, durante il quale è impossibile raggiungere un’altra erezione. Durante questo periodo l’uomo prova un profondo e spesso piacevole senso di rilassamento, solitamente sentito nell’inguine e nelle cosce. La durata del periodo refrattario varia considerevolmente da una situazione all’altra, anche per lo stesso individuo. L’età influisce sul tempo di recupero: infatti gli uomini più giovani di solito si riprendono più velocemente degli uomini più anziani, anche se non è un dato generalizzabile.

Orgasmi multipli

Mentre alcuni uomini possono avere periodi refrattari di 15 minuti o più, alcuni uomini sono in grado di provare eccitazione sessuale subito dopo l’eiaculazione, continuando il rapporto sessuale. Altri uomini possono invece avere un pene particolarmente sensibile dopo l’eiaculazione, il che può rendere spiacevole la stimolazione sessuale.

Volume

La forza e la quantità di sperma che viene  espulso durante un’eiaculazione varia ampiamente tra gli uomini e può consistere in 0,1 – 10 millilitri  (a titolo di confronto, si noti che un cucchiaino da caffè contiene 5 ml e un cucchiaio da minestra ne contiene 15 ml). Il volume dello sperma adulto è influenzato dal tempo trascorso dall’eiaculazione precedente;
volumi di sperma più grandi sono osservati quando vi sono maggiori durate di astinenza. Il volume dello sperma anormalmente basso si definisce ipospermia. Una delle possibili cause di basso volume o completa mancanza di sperma è l’ostruzione del dotto eiaculatorio. È normale che la quantità di sperma diminuisca con l’età.


TERAPIE SESSUALI - CLINICA DELLA COPPIA

Qualità

Anche il numero di spermatozoi in un’eiaculazione varia ampiamente, a seconda di molti fattori, tra cui il tempo trascorso dall’ultima eiaculazione, l’età, i livelli di stress,  il livello di testosterone. Un numero di spermatozoi insolitamente basso, che non corrisponde necessariamente allo scarso volume dell’eiaculato, è detto oligospermia. L’assenza di spermatozoi nell’eiaculato è denominata azoospermia.

Sviluppo

La prima eiaculazione nei maschi spesso si verifica circa 12 mesi dopo l’inizio della pubertà, generalmente attraverso la masturbazione o l’emissione notturna (“sogni bagnati”). Questo primo volume di sperma è piuttosto scarso. L’eiaculazione tipica nei tre mesi successivi produce meno di 1 ml di sperma. La maggior parte delle prime eiaculazioni (90%) non contiene sperma. Delle poche eiaculazioni precoci che contengono spermatozoi, la maggior parte dello sperma (97%) manca di capacità di movimento. Entro 24 mesi dalla prima eiaculazione, il volume, la quantità e le caratteristiche dello sperma corrispondono a quello dello sperma dell’adulto.

Salute

Nella maggior parte degli uomini, non vi sono effetti nocivi sulla salute a causa delle frequenti eiaculazioni.

Dr. Walter La Gatta


Ipnosi clinica

Il Dr. Walter La Gatta presta la sua attività professionale su Clinica della Coppia
come Direttore Scientifico e Terapeuta Senior

Wlg

Di Dr. Walter La Gatta

PSICOLOGO-PSICOTERAPEUTA SESSUOLOGO di Ancona - Psicoterapie individuali e di coppia online - Sessuologia (Sessuologia Clinica, individuale e di coppia) - Tecniche di rilassamento e Ipnosi - Disturbi d’ansia, timidezza e fobie sociali Per appuntamenti: 348 – 331 4908 Sito personale: www.walterlagatta.it Altri Siti: www.psicolinea.it www.clinicadellatimidezza.it www.festivaldellacoppia.it ISCRIVITI ALLA PAGINA FACEBOOK! w.lagatta@psicolinea.it Tel. 348 3314908 Il Dr. Walter La Gatta presta la sua attività professionale su Clinica della Coppia come Direttore Scientifico e Terapeuta Senior.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *