rapporto sessuale

Il termine generico di disfunzioni sessuali femminili (DSF) si riferisce in primo luogo ai disturbi del desiderio, dell’eccitazione e dell’orgasmo nelle donne, oltre al dolore fisico che si può provare prima o durante l’atto sessuale [Basson R et al, 2000].

Poca attenzione è stata finora data ai disturbi che si verificano non prima o durante, ma dopo il rapporto sessuale [Bird B, Schweitzer R, Strassberg D., 2011]. Questi disturbi dopo il rapporto sessuale sono un fenomeno scarsamente conosciuto e studiato, noto come “disforia post-coitale” (in inglese abbreviato PCD), o “tristezza dopo il rapporto sessuale” [Sadock BJ, Sadock VA, Kaplan HI. 2008]. I sintomi sono: senso di malinconia o depressione, ansia, agitazione, aggressività. Essi si manifestano dopo il rapporto sessuale [Burri AV, Spector TD., 2011].

Nella ricerca di Bird colleghi [2011] si è osservato che il 32,9% delle donne del campione studiato aveva sperimentato sintomi di disforia sessuale nella propria vita. In quel caso si trattava prevalentemente di sintomi psicologici, come facile irritabilità e pianto immotivato. Nello studio di Burri e Spector  (2011) i risultati mostrano che il 7,7% delle donne aveva sperimentato questa disforia post coitale molto spesso e il 3,7% aveva provato questi sintomi in tempi recenti. Le cause alla base di questi sintomi tuttavia non sono state spiegate e rimangono ancora sconosciute, anche se si ipotizza che l’eziologia possa essere multifattoriale.

Probabilmente la genesi dei sintomi della disforia post coitale deve essere inquadrata all’interno di un modello non lineare e più ampio del funzionamento sessuale femminile. Andrebbero insomma presi in considerazione aspetti quali l’intimità emotiva fra partners, gli stimoli sessuali, e la soddisfazione nel rapporto. [Basson, 2002]

L’ipotesi di base è che la maggior parte delle donne si impegnino nell’attività sessuale allo scopo di valorizzare l’intimità con il proprio partner [Hatfield E, Rapson RL. 1993; Regan PC, Berscheid E. 1996; Spector IP, Carey MP, Steinberg L.  1996; Tiefer L. 1991], nonché per provare piacere fisico.

Un recente studio (Schweitzer RD, O’Brien J, Burri A., 2015) si è posto l’obiettivo di valutare la prevalenza di disforia post coitale in un campione di studentesse (230 soggetti, che hanno compilato un questionario online). Lo studio ha esaminato l’associazione fra ansia di attaccamento e evitamento, differenziazione del sé e esperienza della disforia post coitale.

Risultati: Il 46% delle rispondenti hanno riportato di aver sofferto di tristezza dopo il rapporto sessuale almeno una volta nella loro vita; il 5,1% ha sperimentato questi sintomi qualche volta durante le ultime quattro settimane. E’ stata trovata una correlazione inversa (significativa) fra prevalenza di disforia post coitale e funzionamento sessuale (r = −0.16).

Conclusioni: Viene confermato che la disforia post coitale è un disturbo poco riconosciuto e poco studiato. Si pensa che questa reazione riguardi soprattutto donne particolarmente sensibili o vulnerabili, tendenti alla depressione o all’irritabilità. Si è ipotizzato anche che coloro che hanno la tendenza a stabilire un rapporto fusionale con il partner potrebbero percepire la fase di risoluzione del rapporto sessuale come una separazione dal proprio partner, che potrebbe essere dolorosa. Tuttavia, dal punto di vista della significatività statistica questa teoria della differenziazione del sé sembra poco credibile e dunque la spiegazione di questa tristezza dopo il rapporto sessuale rimane ancora un enigma da risolvere.

Sembra strano che i ricercatori non abbiano pensato al senso di colpa, che probabilmente potrebbe essere la spiegazione più convincente.

Dr. Walter La Gatta

Fonte:
Schweitzer RD, O’Brien J, Burri A. Postcoital Dysphoria: Prevalence and Psychological Correlates. Sexual Medicine. 2015;3(4):235-243. doi:10.1002/sm2.74.

Immagine:
Flickr

Author Profile

Dr. Walter La Gatta
Dr. Walter La Gatta
PSICOLOGO-PSICOTERAPEUTA
Ancona - Terni

- Psicoterapie individuali e di coppia
- Sessuologia (Sessuologia Clinica, individuale e di coppia)
- Tecniche di rilassamento e Ipnosi
- Disturbi d’ansia, timidezza e fobie sociali

Studio di Ancona - Terni
per appuntamenti: 348 – 331 4908

CONDIVIDI I MIEI AGGIORNAMENTI SU FACEBOOK!
Dr. Walter La Gatta Sessuologo Psicoterapeuta - Ancona Terni

Tweets di @WalterLaGatta

Visita il nostro Canale YouTube

Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *