primo rapporto

Salve dottoressa….Ho 44 anni e non ho mai avuto rapporti sessuali.
Leggevo ora del suo articolo sulle fobie sessuali….non so dirle se mi riconosco.
Sono stata in terapia per 3 anni , senza risultati…il fatto e’ che la paura mi blocca ancor prima di conoscere un uomo….e quelli che ho conosciuto, forse involontariamente li ho allontanati..per paura dell’intimita’.
L’anno scorso in discoteca ci ero quasi arrivata…..ma la paura che scoprisse la verita’.., la paura che mi assale , pensando “chissa’ chi e'” quest’uomo..che potrebbe farmi del male( tipo uomo che uccide…) mi blocca. Ho aderito alla religione (omissis) 20 anni , dall’adolescenza al’eta’ matura…..non so se conosce il loro punto di vista rigido sul sesso…..fatto solo nell’ambito matrimoniale. E.., dulcis in fundo, da bimba sono stata oggetto di molestie sessuali da parte di uno zio acquisito.
Ora , mi rendo conto che la paura mi blocca e mi impedisce di vivere ..ma e’ un circolo vizioso: ho paura mi blocco….e sono immobilizzata. solo che sono stufa.
So che l’aiuto esterno e’ solo relativo…ma cosi’ da sola…..non riesco proprio!
Attendo una sua risposta..la ringrazio anticipatamente.

Gentilissima,

Non capisco perché lei dica che un aiuto esterno sia “solo relativo”… Credo, al contrario, che lei non abbia altra strada, per uscire da questo circolo vizioso, che quello di cercare un aiuto esterno. Detto questo, vale la pena ricordare che non tutte le terapie funzionano e che non tutti gli psicoterapeuti sono formati per curare questo tipo di problemi o, semplicemente, non con tutti i terapeuti si riesce a creare la giusta alleanza per raggiungere i propri obiettivi.
Il suggerimento che sento di darle quindi è anzitutto quello di affidarsi ad un terapeuta sessuologo/a di cui abbia veramente fiducia.  In secondo luogo, data la situazione, direi che lei non dovrebbe pensare di provare questa prima esperienza, tanto attesa quanto temuta, con una persona qualsiasi da poco conosciuta in discoteca, ma piuttosto cercare di stabilire un buon rapporto amichevole/sentimentale con una persona con la quale si trova bene e che non le crea ansia o timori. L’ideale sarebbe poi quello di far partecipare alla terapia anche il suo partner, perché lei possa essere aiutata e sostenuta non solo nel gestire le sue paure, ma anche nell’ottimizzare la qualità del suo primo rapporto (il che non può essere fatto se manca l’altra parte della coppia…)

Cordialmente,

Dr. Giuliana Proietti

Dr. Giuliana Proietti on BloggerDr. Giuliana Proietti on EmailDr. Giuliana Proietti on FacebookDr. Giuliana Proietti on GoogleDr. Giuliana Proietti on LinkedinDr. Giuliana Proietti on Twitter
Dr. Giuliana Proietti


● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona e Terni)
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull'Huffington Post

Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Ultimo libro: Come vivere bene, anche se in coppia, Franco Angeli, 2016

CONDIVIDI I MIEI AGGIORNAMENTI SU FACEBOOK!
Dr. Giuliana Proietti Psicologa Psicoterapeuta Sessuologa 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *