alcol

Buongiorno Dott.ssa
le scrivo per un problema che rischia di guastare la relazione molto bella che sto vivendo con il mio fidanzato.Abbiamo entrambi 37 anni e stiamo insieme da 7 mesi.Essendoci casi di alcolismo patologico nella storia recente della mia famiglia(sia nella linea paterna che materna) e essendomi resa conta di essere consumatrice abituale di alcol anche nell’ordine delle 2\3 consumazioni per occasione di consumo, capitandomi di bere anche a pranzo durante i week-end, 2 mesi fa ho deciso di diventare astemia, per precauzione.
La soddisfazione di esserci riuscita senza grossi contraccolpi è stata guastata dalla constazione immediata che nello stesso momento in cui ho smesso di consumare alcolici , il mio desiderio sessuale ha avuto un crollo vertiginoso fino a scomparire del tutto nelle ultime settimane.Io e lui abitiamo in due città diverse e ci vediamo solo il week end quindi mi invento scuse o organizzo mille attività di modo da evitare di restare da soli. In 2 mesi abbiamo avuto solo 3 rapporti e mi sono sforzata ad averli perchè non sapevo più cosa inventarmi.Debbo anche dire che negli ultimi due week end lui non ha neppure più cercato di approcciarmi forse già immaginando di non trovare corrispondenza da parte mia.Il che se da un lato mi ha fatto tirare un sospiro di sollievo dall’altro ha aumentato la mia preoccupazione che fra noi, nell’intimità, si alzi un muro destinato a durare finchè lui non comincerà a cercare in qualcun’altra quello che non gli sto dando.
Non ho dubbi nel ricondurre questo stato di apatia sessuale all’astinenza da alcol ( di cui tra l’altro non sento la mancanza!) perchè sono iniziati praticamente insieme.Cosa ne pensa? C’è qualcosa che posso fare? Aggiungo che godo di salute, sono in buona forma fisica e non soffro di alcuna patologia.
La prego mi aiuti…sono davvero preoccupata e mi vergogno molto.

Gentilissima,

Partirei dalla constatazione che lei ha fatto benissimo a smettere di bere (non ne spiego le ragioni, perché penso sia superfluo). La mancanza di desiderio sessuale tuttavia non può, a mio parere, essere imputata direttamente all’astinenza da alcol. Sebbene lei abbia notato che le due cose siano iniziate praticamente insieme, io non concluderei che l’alcol le toglie il desiderio sessuale, quanto il fatto che lei non prova desiderio sessuale per questa persona e che, per farselo venire, aveva necessità di bere.
Infatti, sebbene molte persone usino l’alcol come stimolante prima di un rapporto sessuale, esso non è affatto una conditio sine qua non per provare il desiderio.  Al contrario, molte persone che soffrono di inibizioni, temono probabili disfunzioni sessuali, non hanno una buona vita intima, temono il giudizio dell’altro, si sentono inadeguate al rapporto ecc. ecc. usano l’alcol per avere una sorta di “aiutino”. (Che poi, si sa, a parte i primi momenti, peggiora la prestazione sessuale e non la migliora affatto…)
Rifletterei dunque in primis su questa ultima possibilità, se non altro per escluderla.
Se così non fosse, ne parlerei con un sessuologo per comprendere le cause del problema.
Cordialmente,

Dr. Giuliana Proietti

Immagine:
Flickr

Author Profile

Clinica della Coppia
Clinica della Coppia
Clinica della Coppia è un sito di psicosessuologia.

Fondatori e Curatori del Sito sono gli psicoterapeuti sessuologi Dr. Giuliana Proietti, e il Dr. Walter La Gatta.

I Terapeuti della Clinica della Coppia ricevono nelle città di Ancona, Terni, Civitanova Marche e via Skype.

Per appuntamenti o richiesta di collaborazioni telefonare direttamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *