disfunzioni sessuali

In genere le disfunzioni sessuali vengono così classificate:

– Disturbi del desiderio sessuale,
– Disturbi dell’eccitazione,
– Patologie e disturbi dell’orgasmo,
– Dolore sessuale.

Disturbi del desiderio sessuale

I disturbi del desiderio sessuale o il calo del desiderio sono caratterizzati dalla assenza di desiderio sessuale o di fantasie erotiche. La condizione patologica inizia dopo un periodo di normale funzionamento sessuale oppure chi ne soffre può sempre aver avuto scarso desiderio, o nessun desiderio. Le cause variano notevolmente da caso a caso, ma includono una possibile diminuzione della produzione di estrogeni nelle donne o di testosterone, negli uomini e nelle donne.

Altre cause possono essere l’invecchiamento, l’affaticamento, la gravidanza, l’uso di farmaci (ad esempio SSRI) o condizioni psichiatriche, come ad esempio depressione o ansia.

I disturbi dell’eccitazione sessuale

I disturbi dell’eccitazione sessuale, noti in precedenza come frigidità nelle donne e impotenza negli uomini, sono oggi stati sostituiti con termini più neutri e “non giudicanti”. L’impotenza è ora conosciuta come disfunzione erettile e la frigidità è stata sostituita con diversi termini che descrivono problemi specifici, come ad esempio disturbi del desiderio o disturbi dell’eccitazione. Negli uomini e nelle donne queste patologie si manifestano come avversione o evitamento del rapporto sessuale con un partner. Negli uomini, la difficoltà può riguardare l’incapacità di raggiungere o mantenere l’erezione, o la mancanza di eccitazione sessuale. Come mostra il successo del Viagra, i disturbi erettili negli uomini dipendono soprattutto da problematiche organiche (anche se esse poi si ripercuotono sulla sfera psichica).

La disfunzione erettile o impotenza sessuale è una disfunzione caratterizzata dalla incapacità di produrre o mantenere l’erezione del pene. Questo accade per varie cause, come ad esempio il diabete, che riduce il flusso di sangue necessario ad irrorare il pene. Le cause della disfunzione erettile possono essere
psicologiche o organiche. L’impotenza psicologica spesso è provocata dalle convinzioni personali del paziente, dalle esperienze o traumi avuti in precedenza, ma i problemi fisici che riguardano l’erezione sono molto più gravi. La principale causa fisica della disfunzione erettile è quella a carico dei nervi erigentes che ritardano o impediscono l’erezione (si tratta di nervi che si diramano a fianco della prostata, originando dal plesso sacrale e possono rimanere danneggiati, ad esempio, nel corso di interventi chirurgici prostatici o colon-rettali).

Il rimedio più conosciuto per la disfunzione erettile è quello del sildenafil (nome commerciale: Viagra), che dagli anni novanta ha acceso l’attenzione su questo problema sessuale maschile. Esso risolve quella che una volta si chiamava spesso sui testi scientifici impotentia coeundi, cioè l’incapacità di inserire il pene nella vagina.

Disturbi dell’orgasmo

I disturbi dell’orgasmo producono persistenti ritardi nel raggiungere il piacere o l’incapacità assoluta di raggiungerlo dopo un rapporto sessuale normale, che è stato preceduto dalla fase di eccitazione. Il disturbo può essere fisico, psicologico o farmacologico. Gli antidepressivi SSRI sono la più frequente causa farmacologica, in quanto possono ritardare l’orgasmo o eliminarlo del tutto.

Disturbi del dolore sessuale

I disturbi del dolore sessuale colpiscono quasi esclusivamente le donne e sono la dispareunia (dolore nel rapporto sessuale) e il vaginismo (spasmo involontario dei muscoli della parete vaginale che interferisce con il rapporto sessuale).

La dispareunia può essere causata da una lubrificazione insufficiente (secchezza vaginale) a causa di insufficiente eccitazione o stimolazione, cambiamenti del livello ormonale provocati da menopausa, gravidanza o allattamento. La secchezza vaginale può essere dovuta anche a irritazione da creme e schiume contraccettive, così come da problemi di ansia.

Non è chiaro esattamente cosa provochi il vaginismo, ma si pensa che potrebbe essere stato provocato da un trauma sessuale (come uno stupro o un abuso).

Un altro disturbo del dolore sessuale femminile si chiama vulvodinia o vestibolite vulvare. In questo caso, le donne provano un senso di bruciore durante i rapporti sessuali che sembra essere correlato a problemi con la pelle della vulva e delle zone vaginali. La causa è sconosciuta.

Non comuni disturbi sessuali negli uomini, la disfunzione erettile a causa di problemi vascolari è di solito osservata solo tra le persone anziane che hanno aterosclerosi. Problemi sessuali si hanno anche in caso di ipertensione e nei grandi fumatori.

I problemi ormonali sono una causa relativamente rara di disfunzione erettile. In soggetti con insufficienza testicolare come nella sindrome di Klinefelter, o in coloro che si sono sottoposti a radioterapia, chemioterapia o esposizione da bambini al virus della parotite, i testicoli potrebbero non riuscire a produrre testosterone.

Altre cause ormonali di insufficienza erettile includono tumori cerebrali, ipertiroidismo, ipotiroidismo o disturbi della ghiandola surrenale. Le anomalie strutturali del pene, come la malattia di Peyronie possono rendere il rapporto sessuale difficile. (Nella malattia stabilizzata si forma una placca calcifica, nella parte interessata, che porta a una curvatura del pene più o meno importante. Le cause sono incerte: si ipotizzano quali fattori eziologici i microtraumi che si possono verificare durante i rapporti sessuali o traumi di altra natura).

Anche i farmaci sono causa di disfunzione erettile. Gli individui che prendono farmaci per abbassare la pressione sanguigna, usano antipsicotici, antidepressivi, sedativi, narcotici, antiacidi o alcool possono osservare una perdita della libido o disfunzioni sessuali.

Il priapismo è un’erezione dolorosa che si verifica per diverse ore e si verifica in assenza di stimolazione sessuale. Questa condizione si sviluppa quando il sangue rimane intrappolato nel pene e non riesce a defluire. Se il problema non viene trattato tempestivamente, può portare a gravi cicatrici e perdita permanente della funzione erettile. Il disturbo si verifica soprattutto negli uomini giovani e nei ragazzi.

Le disfunzioni sessuali sono correlate con diversi fattori: interpersonali, psicologici, fisiologici, medici, sociali e culturali (Bradford, 2007). Prima di affrontare il trattamento di una disfunzione sessuale è dunque opportuno procedere ad una accurata anamnesi, per valutare lo stato di salute del paziente ed altre sue problematiche (se presenti).

In particolare, dovranno essere valutati i livelli di ansia, i sensi di colpa (associati spesso con la masturbazione), lo stress. ecc. Per i pazienti, è importante affidarsi ad una valutazione approfondita, effettuata da professionisti e terapeuti che si sono appositamente formati per curare i problemi sessuali di un individuo o di una coppia. Le informazioni raccolte su Internet sono naturalmente utili per approfondire la conoscenza dei problemi sessuali, ma è sbagliato pensare di poter procedere, sulla base di quelle informazioni, ad una auto-diagnosi.

Dr. Walter La Gatta

Fonte:
Peimaneh Nemati, Soori H., Seyedreza Haghi, Fahimeh Fallahzadeh Tafti. Psychological Studies for Women and
Men with Sexual Dysfunction. Life Science Journal. 2012;9(2):39-44] (ISSN:1097-8135). http://www.lifesciencesite.com.

Immagine:
Free Digital Photos

Dr. Walter La Gatta on EmailDr. Walter La Gatta on FacebookDr. Walter La Gatta on LinkedinDr. Walter La Gatta on RssDr. Walter La Gatta on Twitter
Dr. Walter La Gatta
Psicoterapeuta Sessuologo Ancona - Terni | Ellepi Associati Ancona - Terni
PSICOLOGO-PSICOTERAPEUTA
Ancona - Terni

- Psicoterapie individuali e di coppia
- Sessuologia (Sessuologia Clinica, individuale e di coppia)
- Tecniche di rilassamento e Ipnosi
- Disturbi d’ansia, timidezza e fobie sociali

Studio di Ancona - Terni
per appuntamenti: 348 – 331 4908

CONDIVIDI I MIEI AGGIORNAMENTI SU FACEBOOK!
Dr. Walter La Gatta Sessuologo Psicoterapeuta - Ancona Terni

Tweets di @WalterLaGatta

Visita il nostro Canale YouTube

Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *