Ken ha compiuto 50 anni ed è di nuovo con Barbie

Share Button


Ken Carson
ha da poco festeggiato i suoi primi cinquanta anni: il Museo della Bambola di Parigi gli ha dedicato una  mostra ed anche noi non potevamo esimerci dal parlare di lui…

Prima di Ken nacque la sua storica e più famosa fidanzata, Barbie (1959),  creata da Ruth Handler, la moglie del co-fondatore dell’azienda Mattel, che produce questi giocattoli. Osservando giocare la figlia Barbara (da cui la Barbie prende il nome), Mrs. Ruth si accorse che la bambina amava dare alle sue bambole un ruolo da adulta: da qui la geniale intuizione che rivoluzionò il mondo dei giocattoli. Con la Barbie, le bambole non erano più somiglianti a frignanti neonati da accudire, ma a soggetti adulti, seppure in miniatura, che facevano tantissime cose interessanti (chirurgo, paleontologa, candidata presidenziale, ambasciatrice, vigile del fuoco, pattinatrice, regista….)


A differenza di tutte le altre bambole, Barbie non aveva alcun ruolo nello stimolare il desiderio di maternità tra le bambine: con i suoi seni a forma di proiettile e la sua figura a clessidra, conduceva piuttosto le ragazzine che giocavano con lei in un mondo iper-sessuato, ovvero l’antitesi dei valori della famiglia.

Quando, nel 1961, apparve Ken Carson, il bambolotto di sesso maschile, sembrò subito uno dei tanti accessori della Barbie. Anche Ken aveva una fisionomia particolare e non rappresentava in scala le dimensioni di un uomo reale, come del resto l’anoressica Barbie. Un modello particolare di Ken, lanciato nel 1993, Fashion Earring, con collana al collo e piercing all’orecchio sinistro, ottenne una notevole popolarità nella comunità gay.

Nel febbraio 2004 la Mattel annunciò ufficialmente la separazione fra Barbie e Ken, a causa della riluttanza di Ken a sposarsi. Barbie allora si innamorò di Blaine, un surfista australiano. Per questo il povero Ken sparì completamente dai negozi di giocattoli, fino a che non tanto la Barbie, quanto la Mattel, decise di liberarsi di lui (2006), a causa delle scarse vendite.

Poi, il grande ritorno di Ken, che sembra oggi un po’ meglio attrezzato di quanto fosse in passato per diventare popolare, nonostante i tanti tentativi fatti (negli anni ’70 gli crebbero improvvisamente i muscoli e i capelli, cominciò a seguire la moda, ad avere un sorriso più accattivante e a frequentare le discoteche: ma non servì a niente, perché non vendeva!).

A 50 anni tuttavia (è ufficialmente nato l’11 Marzo del 1959), Ken ancora impallidisce rispetto al successo della fidanzata e per molti osservatori rappresenta un po’ l’uomo moderno, detronizzato ed emarginato dall’emancipazione femminile, con crescenti incertezze sessuali, anche perché, passando dagli aspetti simbolici a quelli reali, Ken è peraltro un uomo senza pene.

Sul set del film Toy Story 3, che vediamo nel video, viene documentato il punto di partenza per una nuova storia d’amore fra Ken e Barbie. A San Valentino di quest’anno, in America è stata lanciata la campagnaBarbie, I want you back(‘Barbie ti rivoglio’), con intere pagine di giornale e cartelloni giganti a New York e Los Angeles dove il fedifrago Ken chiede perdono a Barbie. E la love story, di plastica, continua.

Giuliana Proietti

Fonti
:

Ken, ou la démoralisation du pénis occidental, Le Matin
Ken, la poupée qui a mâle, Le 400 culs, Liberation
Ken, Wikipedia

Immagine:

x-ray Delta one, Flickr

Dr. Giuliana Proietti on tumblrDr. Giuliana Proietti on rssDr. Giuliana Proietti on email2
Dr. Giuliana Proietti
Psicoterapeuta Sessuologa at Ellepi Associati
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona)
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice del sito Clinica della Timidezza e dell’attività ad essa collegata, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali.

Studio di Ancona
Per appuntamenti: 347 0375949

Commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>