anti AIDS

Un gel anti AIDS può essere una speranza per ridurre il rischio di contrazione della malattia nei rapporti anali.

Il gel Tenofovir, sviluppato per proteggere  dall’HIV durante i rapporti penetrativi vaginali, produce un forte effetto antivirale anche se usato nel retto: lo afferma un nuovo studio presentato alla Conference on Retroviruses and Opportunistic Infections (CROI).

I risultati, basati sulle biopsie dei tessuti rettali prelevati da uomini HIV-negativi e donne che hanno utilizzato il prodotto una volta al giorno per una settimana, forniscono la prima prova in assoluto che il gel tenofovir potrebbe contribuire a ridurre il rischio di HIV anche nel sesso anale, anche se la formula del gel vaginale dovrebbe essere ottimizzata per l’uso rettale.


“Siamo molto incoraggiati da questi risultati, i quali indicano che l’applicazione topica del gel tenofovir al retto potrebbe essere un approccio promettente per la prevenzione dell’HIV”, ha detto Peter Anton, professore di medicina e direttore del Centro per la ricerca e prevenzione presso la University of California, Los Angeles (UCLA), che ha condotto lo studio insieme al Dr. Ian McGowan, dell’Università di Pittsburgh.

La maggior parte della ricerca sui microbicidi finora si è concentrata sui prodotti per prevenire l’HIV durante il sesso vaginale. Eppure, il rischio di infezione da HIV nei rapporti anali non protetti può essere almeno 20 volte maggiore di quanto accade nei rapporti sessuali vaginali non protetti, anche perché il rivestimento rettale ha uno spessore cellulare molto più sottile rispetto ai diversi strati che formano la vagina, permettendo al virus di raggiungere più facilmente le cellule da infettare.

Lo studio, noto come RMP-02/MTN-006, è la prima sperimentazione clinica di Tenofovir gel per uso rettale. L’anno scorso, il gel Tenofovir è stato utilizzato in uno studio chiamato CAPRISA 004 per la riduzione del rischio di infezione da HIV nelle donne.

Presso la UCLA e l’Università di Pittsburgh, sono stati testati due prodotti : un antiretrovirale (ARV) in compressa, comunemente usato per trattare le persone con HIV in combinazione con altri antiretrovirali e una singola dose di gel Tenofovir applicato al retto. Sono state poi eseguite piccole biopsie dal rivestimento rettale dei partecipanti utilizzando una procedura standard  chiamata sigmoidoscopia. I campioni di tessuto sono stati poi inviati direttamente al laboratorio, dove sono stati esposti al virus HIV, per determinare l’efficacia preventiva dei prodotti.

I ricercatori hanno scoperto che l’HIV è stato inibito in modo significativo nei campioni di tessuto dai partecipanti che hanno utilizzato quotidianamente Tenofovir gel per una settimana rispetto a quanto avvenuto nel tessuto epiteliale dei partecipanti che hanno usato il gel placebo. Un leggero effetto anti-virale è stato osservato nel tessuto dei partecipanti che hanno ricevuto una singola dose di gel tenofovir, ma il risultato non è statisticamente significativo. La singola dose orale di Tenofovir non ha invece fornito alcuna protezione contro l’HIV nei campioni di tessuto rettale.

Solo il 25 per cento degli uomini e delle donne che avevano usato il gel Tenofovir ha manifestato  gradimento verso l’uso del gel. Tuttavia, alla domanda se l’utente avrebbe preso in considerazione l’utilizzo del prodotto in futuro, una volta attestata la sua efficacia, il 75 per cento dei partecipanti allo studio ha riferito di poterlo prendere in considerazione. Due dei 12 partecipanti che hanno utilizzato il gel tenofovir per uso rettale hanno segnalato gravi effetti collaterali gastrointestinali, come diarrea e crampi addominali.

“Questi risultati ci dicono che il gel tenofovir è relativamente sicuro da utilizzare nel retto per la maggior parte dei partecipanti, ma abbiamo bisogno di affrontare gli effetti collaterali, per renderlo più accettabile da usare”, ha detto il Dott. Anton, che ha riportato i risultati al CROI. “Anche se i tre quarti dei partecipanti ha riferito di non gradire l’uso del gel, siamo molto incoraggiati dal fatto che la maggioranza delle persone ha dichiarato che potrebbe comunque considerare l’utilizzo di un tale prodotto in futuro.”

Un altro studio, MTN-007, attualmente in corso utilizza una formulazione di gel Tenofovir con meno glicerina, un additivo comune che si trova in molti prodotti tipo gel, nella speranza che questo renda il prodotto meglio tollerato nell’uso rettale. I test di laboratorio del gel riformulato suggeriscono che il prodotto è altrettanto efficace quanto la formulazione originale, ma in questa nuova versione è meno irritante per l’epitelio – lo strato di cellule che funge da barriera protettiva all’interno del retto. La ricerca continua: noi vi aggiorneremo costantemente, perché la prevenzione dell’AIDS è attualmente uno dei principali obiettivi della ricerca medica e sessuologica.

Dr. Walter La Gatta

Fonte:

HIV Protection From Rectal Use Of Tenofovir Gel, via Medical News Today

 

Immagine: Wikimedia

Dr. Walter La Gatta on EmailDr. Walter La Gatta on FacebookDr. Walter La Gatta on LinkedinDr. Walter La Gatta on RssDr. Walter La Gatta on Twitter
Dr. Walter La Gatta
Psicoterapeuta Sessuologo Ancona - Terni | Ellepi Associati Ancona - Terni
PSICOLOGO-PSICOTERAPEUTA
Ancona - Terni

- Psicoterapie individuali e di coppia
- Sessuologia (Sessuologia Clinica, individuale e di coppia)
- Tecniche di rilassamento e Ipnosi
- Disturbi d’ansia, timidezza e fobie sociali

Studio di Ancona - Terni
per appuntamenti: 348 – 331 4908

CONDIVIDI I MIEI AGGIORNAMENTI SU FACEBOOK!
Dr. Walter La Gatta Sessuologo Psicoterapeuta - Ancona Terni

Tweets di @WalterLaGatta

Visita il nostro Canale YouTube

Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *