Salve dottore ho bisogno di un parere spero mi possa aiutare.
Qualche sera fa mi è capitato di andare con una escort (lo so non è una cosa eticamente giusta ma è successo) abbiamo avuto un rapporto orale non protetto, e ho pure eiaculato nella sua bocca.
Ora pero’ mi sto facendo tante domande sui rischi malattie so che è tardi ma vorrei capire cosa rischio.
Inoltre mi ha baciato appassionatamente.
Vorrei sapere cosa rischio per:
1 bacio con la lingua
2 sesso orale non protetto sia ricevuto che eseguito
3 eiaculazione nel cavo orale
4 cunnilingus sesso orale a lei

Grazie in anticipo spero che possa levarmi le mie paure

Gentilissimo,

Lei mette le mani avanti sull’etica: se è etico o meno andare con una prostituta, per la verità, non è affare del sessuologo e dunque non entro neanche nel merito. Quanto alle sue domande, l’unica cosa di cui non si deve preoccupare è il punto 3, dal momento che lei non era il soggetto ricevente. Sul punto 1 ci sono varie scuole di pensiero, ma in ogni caso, seppure possa talvolta essere pericoloso, generalmente è considerato il più sicuro in assoluto. Sui punti 2 e 4 il rischio potrebbe esserci (anche se è abbastanza basso rispetto ad altri tipi di contatto), ma purtroppo non sono in condizione di rassicurarla completamente perché né io né lei sappiamo in realtà lo stato di salute della escort. Inoltre, sarebbe interessante conoscere anche lo stato dei suoi genitali (ha avuto ad esempio qualche escoriazione al pene prima o durante il rapporto? Se no, può sentirsi più sicuro).
In ogni caso, le consiglio di fare il test: si consulti con il suo medico curante, oppure si documenti in rete, ad esempio qui.
Per il futuro, a livello di prevenzione, qualora le dovesse ricapitare questa situazione, è bene premunirsi di preservativi, da indossare durante la fellatio e/o il rapporto penetrativo. Per il sesso orale alla donna invece occorrerebbe premunirsi di prodotti come il Dental Dam.

Cordialmente,

Dr. Walter La Gatta
Immagine: Henri de Toulouse Lautrec, Wikimedia

Dr. Walter La Gatta on EmailDr. Walter La Gatta on FacebookDr. Walter La Gatta on LinkedinDr. Walter La Gatta on RssDr. Walter La Gatta on Twitter
Dr. Walter La Gatta
Psicoterapeuta Sessuologo Ancona - Terni | Ellepi Associati Ancona - Terni
PSICOLOGO-PSICOTERAPEUTA
Ancona - Terni

- Psicoterapie individuali e di coppia
- Sessuologia (Sessuologia Clinica, individuale e di coppia)
- Tecniche di rilassamento e Ipnosi
- Disturbi d’ansia, timidezza e fobie sociali

Studio di Ancona - Terni
per appuntamenti: 348 – 331 4908

CONDIVIDI I MIEI AGGIORNAMENTI SU FACEBOOK!
Dr. Walter La Gatta Sessuologo Psicoterapeuta - Ancona Terni

Tweets di @WalterLaGatta

Visita il nostro Canale YouTube

Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

3 thoughts on “Dopo la escort… Consulenza online”

  1. A parte dunque che diciamo più o meno la stessa cosa, noi, non essendo medici (cosa di cui il lettore è informato), rimandiamo ad un sito dove poter trovare informazioni mediche corrette.

    Appare dunque inqualificabile entrare in un blog e scrivere, dietro la protezione dell'anonimato, delle opinioni personali che potrebbero indurre i lettori in errore, dal momento che la “rilevanza” delle escoriazioni e delle perdite ematiche di cui lei parla non è un fattore misurabile col buon senso.

    Invitiamo dunque i lettori a consultare siti sicuri, dove trovare informazioni corrette ed aggiornate. Cordialmente,

    Dr. Walter La Gatta

  2. Aggiungo che nn esistono categorie a rischio,ma comportamenti a rischio.Non utilizzare il condom nei rapporti orali,significa(per la parte attiva)esporsi ad un rischio basso per l'infezione hiv.Ma significa anche esposizione a tante altre mst,quali gonorrea,clamydia,sifilide,herpes genitale,epatite b,epatite A(anilingus)condilomi,epatite c(in caso di sanguinamento).Naturalmente questo e'valido sia per l'escort che per qualunque soggetto sierosconosciuto.Le categorie a rischio,ripeto,non esistono ma esistono i comportamenti a rischio.Un rapporto orale puo'essere significativo soprattutto per gonorrea e clamydia..il resto e'possibile,ma sifilomi in bocca sono rari e segni erpetici evidenti..direi visibili.Diciamo che i rapporti orali andrebbero protetti,ma sul piano concreto espongono a rischi(se passivi)molto bassi.

  3. Beh e'scorretto e fantasioso quanto indicato nella consulenza.Il punto 2 non e'a rischio hiv.Le escoriazioni non hanno alcun valore,a meno che nn vi siano perdite ematiche rilevanti.Il sesso orale attivo invece puo'essere a rischio hiv.Non ha alcun valore pratico il rischio biologico;ha senso parlare di rischio epidemiologico che nella fellatio passiva non esiste,a meno che nn vi siano cospicue perdite ematiche.L'unico comportamento a rischio e'il cunningulus,questo ovviamente per l'hiv.L'eiaculazione nn ha alcun significato nella fellatio passiva.Quindi rischio hiv praticamente insignificante al punto 2,molto basso al punto 4.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *