Disfunzione erettile e Pornografia – Consulenza online

Buonasera, mi chiamo Mario, ho 27 anni e vivo a Napoli.

Nel corso della mia vita ho avuto 3 ragazze (l’attuale è la terza) e con tutte ho difficoltà a mantenere l’erezione e di conseguenza portare a termine il rapporto.

Premetto che per nessuna ho provato un’attrazione fisica irresistibile, ma voglio anche premettere che sono sempre stato un tipo molto largo di gusti in campo femminile!

Il problema è che durante i rapporti mi appare tutto scialbo…l’unico rapporto che va mediocremente bene è il primo, dopo almeno qualche giorno di inattività sessuale (quindi parliamo di un bisogno fisico irrefrenabile, almeno per me, dove con chiunque andrebbe bene), ma già se ci riprovo dopo 5-6 ore o il giorno dopo (vedi week-end insieme) niente da fare, è un continuo perdere l’erezione, perchè non ho la minima voglia di farlo…ed a parlarvi è un ragazzo che ha sempre avuto il sesso in testa, dall’età di 12 anni, quindi non sono di certo uno di quelli da “lo faccio solo se innamorato, anzi”.

Credo che il mio problema sia che per tanti anni ho avuto l’abitudine (dico abitudine perchè davvero era un vizio, che accantonavo solo in casi in cui ero davvero giù, tipo problemi di salute, problemi al lavoro, ecc ecc…) di guardare ogni sera videoporno, ed ovviamente masturbarmi con essi. All’inizio, per diversi anni (almeno fino ai 20) mi bastava una semplice scena di un uomo ed una donna attraente, e mi eccitavo…ad oggi, sono arrivato al punto da eccitarmi solo con estreme perversioni, del tipo: incesti, tradimenti con ragazzo legato e lei che lo fa davanti a lui con il miglior amico di lui, ecc ecc…insomma roba davvero estrema, perchè se trovo una scena semplice, anche con un’attrice stupenda, non mi fa ne caldo ne freddo, e spesso cambio scena proprio per tale motivo, pena il non raggiungimento dell’orgasmo!

E così mi capita con la mia ragazza, cioè per raggiungere l’orgasmo (cosa che capita dopo tanto tempo, a volte anche un’ora) devo sforzarmi davvero tanto, con erezione blanda, e devo per forza fantasticare mentalmente su altro, su qualcosa che mi eccita…ed a volte riesco a farlo, altre invece faccio fatica…perchè una cosa è fantasticare da soli, un’altra è farlo mentre sei con la tua ragazza, perchè ti senti sia in colpa, sia è difficile farlo per motivi pratici, o almeno io faccio fatica!

Ora, quello che voglio sapere è: come devo fare per far si da eccitarmi con la normalità? Mi direste abbandona il porno? E vi direi va benissimo, ma l’ho fatto per vari periodi (anche oltre 1 mese), eppure non è cambiato nulla, perchè oramai ho certi gusti, e come li cambio? Possibile che devo arrivare al punto da condivedere questi gusti di porno con la mia ragazza, ed eccitarmi in questo modo? Cioè fare sesso mentre guardiamo porno? In tal caso mi sembrerebbe di usarla a mò di bambola…

Insomma cosa mi consigliate?

Grazie infinite per la lettura e per la vostra risposta.

A presto e buona serata,

Mario

Gentilissimo,

I suoi problemi sono due e vanno affrontati in modo diverso, anche se poi sono collegati fra loro e producono effetti comuni. Il primo problema è la pornografia: come lei ha visto, continuando a vedere video porno se ne diventa dipendenti e si instaura una certa assuefazione, per cui le scene una volta ritenute eccitanti diventano favole per bambini e, nel tempo, non producono più alcuna eccitazione. Per eccitarsi si ricorre a scene più trasgressive, più violente, più estreme. Si tratta di una escalation che alla fine lascerà la persona priva di fonti di eccitazione, una volta esplorate tutte le aree del sesso e delle sue possibili combinazioni. Per questa ragione, se lei vorrà tornare ad essere una persona serena e con un buon rapporto con la sessualità, il mio consiglio è sicuramente quello di smettere di vedere video porno, anche con l’aiuto di un sessuologo, che la aiuterà a superare i primi momenti di astinenza, oltre che a sublimare le sue pulsioni e a trovare nuovi canali in cui investire le sue energie e i suoi interessi, anche sessuali.
Il secondo problema è il rapporto con la sua ragazza: se la persona non l’attira moltissimo, credo che lei dovrebbe chiedersi se la sua lei abbia altre qualità che possano compensare lo scarso desiderio che prova nei suoi riguardi.
Ovviamente, se lei potesse avere una ragazza che l’attira molto, con maggiore facilità potrebbe allontanarsi dalla pornografia. Va però osservato che l’assuefazione esiste anche nella vita reale e dunque anche la ragazza più bella del mondo nel tempo potrebbe venirle a noia. Dunque, per ritrovare l’interesse per la sessualità e la relazione, è importante che lei si impegni ad occupare la sua giornata in altri pensieri e attività, in modo che il sesso diventi la sua ricompensa e non la banale quotidianità.
Tutte le cose belle e buone, se usate in modo eccessivo, stancano. Accade la stessa cosa, ad esempio, per i video-giochi, per la cioccolata, per il gioco d’azzardo, ecc. La trasgressione, in nessun campo, deve diventare la normalità, altrimenti si rischia di perdere il gusto per la vita, oltre che per la cosa stessa.
Il consiglio dunque è decidere in primis se questa ragazza è quella giusta per lei. Se lo fosse, va reimpostata la vostra vita di coppia: le cose che fate insieme, il tempo libero, i progetti, i reciproci sogni e bisogni. Tutto deve acquisire maggiore significato, tutto deve essere volto ad un fine, che è quello dell’equilibrio, della salute, della serenità, del benessere. Inoltre, lei deve trovare altre fonti di gratificazione, oltre a quella sessuale, per canalizzare in altro modo le sue energie (Sport? Viaggi? Sfide con se stesso?) stando bene attento a non esagerare in nessuna di esse.
Il segreto sta nel darsi delle regole di vita e nell’impegnarsi a rispettarle. La parola magica è questa:”ricompensa”. Essa arriva ogni volta che si è riusciti a rispettare le regole che ci si è imposti e a raggiungere i propri obiettivi. In questo modo il piacere non sarà più associato a sensi di colpa, ma anzi sarà vissuto come una forma di gratificazione. Questo è, in sintesi, il lavoro che lei dovrebbe fare, sia a livello individuale, sia a livello di coppia, per ritrovare il piacere per la vita, oltre che per la sessualità

Cordialmente,

Dr. Walter La Gatta

Immagine:
Pexels

Dr. Walter La Gatta on EmailDr. Walter La Gatta on FacebookDr. Walter La Gatta on LinkedinDr. Walter La Gatta on RssDr. Walter La Gatta on Twitter
Dr. Walter La Gatta
Psicoterapeuta Sessuologo Ancona - Terni | Ellepi Associati Ancona - Terni
PSICOLOGO-PSICOTERAPEUTA
Ancona - Terni

- Psicoterapie individuali e di coppia
- Sessuologia (Sessuologia Clinica, individuale e di coppia)
- Tecniche di rilassamento e Ipnosi
- Disturbi d’ansia, timidezza e fobie sociali

Studio di Ancona - Terni
per appuntamenti: 348 – 331 4908

CONDIVIDI I MIEI AGGIORNAMENTI SU FACEBOOK!
Dr. Walter La Gatta Sessuologo Psicoterapeuta - Ancona Terni

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *